Uncategorized

30° Mladifest – Testimonianza di Dorota e Mirella della comunità Cenacolo

Medjugorje, 4 agosto 2019 – Testimonianza di Dorota della comunità Cenacolo

Ciao. Sono Dorota. Ho 22 anni e vengo dalla Slovacchia.
Voglio raccontare tre momenti in cui ho detto il mio “sì” a Dio. 

Ho conosciuto la comunità Cenacolo attraverso mio fratello. Ci sono entrata a 16 anni.
All’inizio era molto difficile. Dopo ho conosciuto l’amicizia vera e la chiamata a Medjugorje. 
La mia prima risposta è stata alla chiamata in comunità. Qui ho imparato che quando sbagliamo possiamo sempre ricominciare. Questa è stata per me la più bella lezione di vita. Sono veramente diventata donna.

Tornata a casa ho sentito la chiamata a ritornare qui per capire quali scelte dovevo fare. Era la chiamata della Madonna. 
Sono venuta a chiedere a Gesù cosa dovessi fare. Nell’anno in cui ero rimasta a casa ho avuto tanta sofferenza e alla mia età non era facile. Ora sono di nuovo in comunità. Ora sono proprio felice. 
Quando torno a casa devo fare le chemioterapie. 
Seguiamo Dio, perchè Lui veramente sa cosa è giusto per noi. 

Voglio ringraziare Gesù, perchè attraverso la comunità mi ha chiamata qui e che mi ha dato una nuova grande famiglia. 
Ho incontrato Dio attraverso la comunità.
Dio esiste, L’ho incontrato, sono risorta, voglio seguirLo. 
Alleluja!

Testimonianza di Mirella

Buongiorno a tutti.
Il mio nome è Mirella. Vengo dalla Croazia. 
Ho avuto un’infanzia difficile. Anche tanti di voi hanno avuto un’infanzia difficile e avete scelto di lottare. 
Io, invece, avevo scelto di scappare. Scappare dalle mie insicurezze, dalle mie paure e far finta che tutto andasse bene. E’ difficile vivere così e allora sono caduta presto nel mondo della droga. 

Ho vissuto così per anni, finchè un giorno ho incontrato Gesù. 
Ho avuto una grande grazia. Di punto in bianco un giorno ho capito che Gesù è morto per me in croce. Non si tratta della storia di una persona di 2000 anni fa: Lui lo ha fatto per me. Ha pregato per me sulla croce.
Da quel momento la mia vita è cambiata per sempre. 
Avevo provato a smettere di drogarmi senza l’aiuto di Gesù. Però le ferite lasciate dal male può guarirle solo Gesù. 

Per caso ho incontrato la comunità. Pregavo, ma non sapevo vivere. 
Ho sentito la chiamata di Gesù ad entrare in comunità. Ho deciso di seguirLo. Ho incontrato una vita cristiana e autentica. La comunità mi ha proposto una vita semplice: svegliarsi presto, pregare, dire la verità, chiedere scusa. Per qualcuno è una vita normale, ma per me era difficile. Però ho trovato tante persone che mi hanno accolta e sono qua ancora oggi dopo 5 anni. 

Sono una peccatrice pubblica. Ho trovato una famiglia che mi ama, mi accoglie e perdona i miei sbagli. A volte, quando è difficile dico: “Me ne vado. Chi me lo fa fare!” Quello che mi tiene qua è il fatto che voglio seguire Gesù. 
Qui ho trovato il modo di servirLo e di amarLo. 
Allora sono qua per dirvi che Dio esiste e io L’ho incontrato! 
Oggi sono risorta e voglio seguirLo. 
Alleluja!

Trascrizione: A. Bianco

(Visitata 2 volte, 1 visite oggi)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *