Messaggi del 25

Commento di Padre Livio al Messaggio a Marija del 25 marzo 2020

“Cari figli, tutti questi anni Io sono con voi per guidarvi sulla via della salvezza. Ritornate a mio Figlio, ritornate alla preghiera e al digiuno. Figlioli, permettete che Dio parli al vostro cuore perché satana regna e desidera distruggere le vostre vite e il pianeta sul quale camminate.  Siate coraggiosi e decidetevi per la santità. Vedrete la conversione nei vostri cuori e nelle vostre famiglie, la preghiera sarà ascoltata, Dio esaudirà le vostre suppliche e vi darà la pace. Io sono con voi e vi benedico tutti con la mia benedizione materna. Grazie per aver risposto alla mia chiamata”.


 Commento di Padre Livio di Radio Maria al messaggio del 25 marzo 2020

Questo messaggio del 25 Marzo era particolarmente atteso, prima di tutto perché è il primo messaggio dopo che la Regina della Pace, proprio il 18 Marzo, aveva detto alla veggente Mirjana che erano cessati i messaggi 2 del mese, e poi per la situazione particolare in cui si trova il mondo e anche l’Italia che in questo momento è l’epicentro del coronavirus. 

Ci si aspettava che la Madonna facesse riferimenti concreti, ma non ci sono stati. 

In realtà la Madonna ci dice come appaiono le cose dal Cielo

Per noi la cosa più importante è che la malattia finisca presto, non c’è niente di male a pensare questo, però la Madonna ci ricorda che la cosa più importante è la salute dell’anima che è gravemente compromessa.  In questo messaggio ci sono tre tipi di espressionila prima riguarda le cose come stanno e i verbi sono al presentela seconda sono esortazioni della Madonna e i verbi sono all’imperativo, la terza sono le promesse della Madonna e quindi i verbi sono al futuro.

I verbi al presente riguardano l’opera di satana nel mondo e sono quelli più preoccupanti: “satana regna e desidera distruggere le vostre vite e il pianeta sul quale camminate”. Questo è il cuore del messaggio!

Vediamo adesso il messaggio

Cari figli, tutti questi anni Io sono con voi per guidarvi sulla via della salvezza”. La Madonna ci spiega che è qui da così tanto tempo, da quasi 40 anni, (nel giugno 2021), per guidarci affinché con Gesù e Maria la vita sulla terra sia bella e per la salvezza eterna delle nostre anime, per portarci in Paradiso. 

A che serve all’uomo guadagnare il mondo intero se poi perde la salvezza eterna della sua anima o come ha detto la Madonna: “Figli miei, preoccupatevi della vostra anima, perché essa è l’unica realtà che vi appartiene davvero” (messaggio del 2 ottobre 2017), e, riguardo alle anime, nel messaggio di Natale 2019 ha detto: “le anime sono ammalate e vanno verso la morte spirituale”, lo ha detto poco prima che esplodesse il caso del coronavirus nel mondo. 

In questi trentotto anni si è assistito prima alla secolarizzazione,  all’indifferenza religiosa, poi si è assistito all’apostasia che è la negazione della religione nella quale uno è nato e ha professato, e adesso si sta assistendo, come la Madonna ha denunciato, alla sostituzione del Cristianesimo con un’altra religione che è la religione dell’uomo

Però non è un bilancio del tutto fallimentare perché la Madonna allo stesso tempo ha creato grandi movimenti di conversione e quelle schiere degli apostoli del suo Amore, con le quali intende affrontare e vincere satana. 

Adesso incominciano gli imperativi, che dobbiamo cercare di mettere in pratica:

Ritornate a mio Figlio”. Perché ci siamo allontanati da Lui. 

Da chi siamo andati? Dall’anticristo, che è il demonio, che ci ha sedotti! 

Quindiritornate alla preghiera e al digiuno”. 

È un imperativo che sottintende: “se non farete questo, se non ritornate a mio Figlio, non ritornate alla preghiera e non ritornate al digiuno, siete in mano di colui che vi odia e che vuole distruggervi, distruggere le vostre vite e il pianeta sul quale camminate”.

La Madonna parla da trentotto anni, quanti l’hanno ascoltata?

Adesso ci dà l’ultima esortazione, ci dice: “permettete che Dio parli al vostro cuore”. 

In questo momento in cui “satana regna” decidete da che parte stare. 

Aprite il cuore a Dio, ascoltateLo, decidete per Lui.  

Diversamente siete in  mano di colui che vuole distruggervi. 

In altre occasioni la Madonna ha detto: “satana vi tenta, satana vi svia, satana vi seduce”. Nel messaggio del 25 gennaio 1991 la Madonna chiamò alla preghiera e al  digiuno come mai prima perché satana è forte e desidera distruggere non soltanto la vita umana, ma anche la natura e il pianeta sul quale vivete”, (messaggio del 25 gennaio 1991). 

Mai la Madonna aveva usato una frase così forte: “satana regna”. 

Dove regna? Regna nei cuori e nelle menti, menti offuscate, menti accecate, nella durezza di cuore di coloro che non ne vogliono sapere di Dio e della Madonna, credono nella Scienza, credono nell’uomo, ma ogni uomo è inganno, non fatevi illusioni.

Attraverso la religione dell’uomo, satana ha messo se stesso al posto di Dio, ha in mano tutti i poteri che contano, ha in mano innumerevoli cuori nei quali regna l’odio, ha raggiunto il suo fine.

E adesso che ha in mano tutto, cosa vuol fare? “Satana desidera distruggere le vostre vite e il pianeta sul quale camminate”. 

È riuscito ad imporre la sua forza, a tenete in mano l’umanità e quindi adesso ha la possibilità di distruggere le nostre vite e il pianeta sul quale camminiamo. 

Questa è la situazione tragica nella quale il mondo si trova da un punto di vista spirituale, c’è un virus interiore che è molto più micidiale del virus di cui adesso stiamo patendo la diffusione.  

Ma satana deve fare i conti con la Regina della Pace, che è qui per sconfiggerlo

Nella seconda parte del messaggio si completano gli imperativi

Siate coraggiosi e decidetevi per la santità”, non vivete nella paura, paralizzati dal coronavirus o da altri problemi che riguardano la vita temporale, uscite fuori nella battaglia contro il nemico che vuol distruggere le vostre vite e rubarvi la vita eterna. 

Di fronte al dominio che satana estende sul cuore degli uomini la Madonna ci dice 6 imperativi da incorniciare:

1) ritornate a mio Figlio, 2) ritornate alla preghiera, 3) ritornate al digiuno, 4) permettete che Dio parli al vostro cuore, 5) siate coraggiosi, 6) decidetevi per la santità

Se noi attuiamo queste esortazioni vedremo qualcosa di meraviglioso, mettiamo satana in difficoltà, creiamo le condizioni per la sua sconfitta. 

Sono tutte cose che tutti noi possiamo fare, dagli anziani ai bambini, tutti quanti possiamo e dobbiamo fare e subito

I verbi del futuro che aprono il cuore alla speranza sono le promesse della Madonna: se noi decidiamo la conversione, se noi decidiamo di pregare e digiunare, se ci decidiamo per la santità, quali saranno gli effetti? “Vedrete la conversione nei vostri cuori, come cambiano i vostri cuori, e nelle vostre famiglie, la preghiera sarà ascoltata, Dio esaudirà le vostre suppliche e vi darà la pace”.

La Madonna mantiene tutte le promesse.

Qui c’è da fare una considerazione, l’Italia in questi giorni è inondata di Rosari, di preghiere, di S. Messe, adesso tutti si mettono a pregare.

Ma come ha detto bene il Cardinale Comastri, bisogna pregare con i cuori aperti, cioè permettendo che Dio parli al nostro cuore

Se non apri il cuore a Dio le preghiere ti cadono addosso, “passata la festa, gabbato lu santo”, passata la malattia riprendo a fare quello che facevo prima.

Tutti i Rosari e le Messe, hanno valore se tu cambi vita, se tu decidi per la santità, allora la preghiera sarà ascoltata”, anche la preghiera per il coronavirus sarà ascoltata e “Dio esaudirà le vostre suppliche”, se le facciamo con la volontà di pentirci dei nostri peccati, di cambiare vita, di osservare i Comandamenti, di tornare a Dio, di mettere Cristo al centro della nostra vita, solo allora la preghiera sarà ascoltata, non prima.  Dio guarda non le labbra, ma i cuori.

E la Madonna conclude: “Io sono con voi non dimenticate, satana regna, ma sono qui io e vi benedico tutti con la mia benedizione materna”. 

Abbracciamo questa benedizione, accogliamo questa benedizione, rispondiamo alla chiamata, io vi assicuro che il mese di maggio sarà un mese particolare di speranza, di gioia, di preghiera, di ringraziamento alla Madonna. 

Grazie per aver risposto alla mia chiamata“.


Quale aiuto nella fede possiamo dare alle tante persone ammalate?  La Madonna a Medjugorje ci indica la strada: 

Per la guarigione dei malati è necessaria una fede salda, una preghiera perseverante accompagnata dall’offerta di digiuni e sacrifici. Non posso aiutare coloro che non pregano e non fanno sacrifici. Anche quelli che sono in buona salute devono pregare e digiunare per i malati. Quanto più credete fermamente e digiunate per la stessa intenzione di guarigione, tanto più saranno grandi la grazia e la misericordia di Dio”. (messaggio del 18 agosto 1982)

Pregate e digiunate! Desidero che siate umili, ma non potrete diventarlo se non con la preghiera e il digiuno”. (messaggio del 10 febbraio 1984)

Voi avete dimenticato che con la preghiera e il digiuno si possono allontanare anche le guerre e persino sospendere le leggi naturali. 

Il digiuno migliore è quello a pane e acqua. Tutti, eccetto gli ammalati, devono digiunare. L’elemosina e le opere di carità non possono sostituire il digiuno”. (messaggio del  21 luglio 1982)


Trascrizione dall’originale audio ricavata dal sito: www.medjugorjeliguria.it

(Visitata 37 volte, 1 visite oggi)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *