• Omelie

    Copia di Omelia di Padre Luigi Lorusso alla Santa Messa del 17 gennaio 2023

    Prima Lettura Eb 11, 32-40 Dalla lettera agli Ebrei.Fratelli, che dirò ancora? Mi mancherebbe il tempo se volessi narrare di Gedeone, di Barak, di Sansone, di Iefte, di Davide, di Samuèle e dei profeti; per fede, essi conquistarono regni, esercitarono la giustizia, ottennero ciò che era stato promesso, chiusero le fauci dei leoni, spensero la violenza del fuoco, sfuggirono alla lama della spada, trassero vigore dalla loro debolezza, divennero forti in guerra, respinsero invasioni di stranieri.Alcune donne riebbero, per risurrezione, i loro morti. Altri, poi, furono torturati, non accettando la liberazione loro offerta, per ottenere una migliore risurrezione. Altri, infine, subirono insulti e flagelli, catene e prigionia. Furono lapidati, torturati,…

  • Altri messaggi

    Pellegrinaggio a Medjugorje

    PELLEGRINAGGIO A MEDJUGORJEDAL 2 AL 6 GIUGNO 2023viaggio in pullman5 giorni/4 notticon la presenza di unaccompagnatore spirituale PROGRAMMA: 2 GIUGNO VENERDÌ: Partenza alle ore 05.00 da Bologna Autostazione pensilina 25 in pullman riservato, via autostrada per Padova, Trieste. Pranzo libero lungo il percorso. Arrivo a MEDJUGORJE verso le ore 18.00 – Sistemazione all’Hotel Lavanda. Cena e pernottamento. 3-4-5 GIUGNO: Pensione completa in hotel. Possibilità di seguire la liturgia parrocchiale diurna e serale, salita sulla collina delle apparizioni (Podbrdo), salita sul monte della croce (Krizevac), visita alla Croce Blu, incontri con realtà locali e qualche ora a disposizione per esigenze e desideri personali. 6 GIUGNO MARTEDÌ: Primo mattino, colazione e dopo…

  • Messaggi del 25

    Commento di Padre Livio al Messaggio a Marija del 25 gennaio 2023

    “Cari figli! Pregate con me per la pace perché satana vuole la guerra e l’odio nei cuori e nelle nazioni. Perciò pregate e, nelle vostre giornate, fate sacrifici con il digiuno e la penitenza perché Dio vi doni la pace. Il futuro è al bivio perché l’uomo moderno non vuole Dio. Perciò l’umanità va verso la perdizione. Voi, figlioli, siete la mia speranza. Pregate con me affinché si realizzi ciò che ho iniziato a Fatima e qui. Pregate e testimoniate la pace intorno a voi e siate uomini di pace.  Grazie per aver risposto alla mia chiamata.” Questo messaggio è da una parte un ammonimento drammatico, dall’altro un appello accorato.…

  • Omelie liturgiche

    Omelie liturgiche (172)

    Omelia: « Convertitevi, perché il regno dei cieli è vicino » Omelia di don Renzo Lavatori nella III Domenica del T.O. – 22 gennaio 2023 Dal Vangelo secondo Matteo Quando Gesù seppe che Giovanni era stato arrestato, si ritirò nella Galilea, lasciò Nàzaret e andò ad abitare a Cafàrnao, sulla riva del mare, nel territorio di Zàbulon e di Nèftali, perché si compisse ciò che era stato detto per mezzo del profeta Isaìa: «Terra di Zàbulon e terra di Nèftali, sulla via del mare, oltre il Giordano, Galilea delle genti! Il popolo che abitava nelle tenebre vide una grande luce, per quelli che abitavano in regione e ombra di morte…

  • Messaggi del 25

    Messaggio a Marija del 25 gennaio 2023

    “Cari figli! Pregate con me per la pace perché satana vuole la guerra e l’odio nei cuori e nelle nazioni. Perciò pregate e, nelle vostre giornate, fate sacrifici con il digiuno e la penitenza perché Dio vi doni la pace. Il futuro è al bivio perché l’uomo moderno non vuole Dio. Perciò l’umanità va verso la perdizione. Voi, figlioli, siete la mia speranza. Pregate con me affinché si realizzi ciò che ho iniziato a Fatima e qui. Pregate e testimoniate la pace intorno a voi e siate uomini di pace.  Grazie per aver risposto alla mia chiamata.” (Visitata 84 volte, 1 visite oggi)

  • Gesù e l'anticristo

    Gesù e l’anticristo, dalla prima lettera di Giovanni Apostolo (4)

    Catechesi: « Le radici su cui sorge e cresce la vita cristiana » « Gesù e l’anticristo, dalla prima lettera di Giovanni Apostolo » : « Le radici su cui sorge e cresce la vita cristiana » Dalla Prima lettera di Giovanni Quello che era da principio, quello che noi abbiamo udito, quello che abbiamo veduto con i nostri occhi, quello che contemplammo e che le nostre mani toccarono del Verbo della vita – la vita infatti si manifestò, noi l’abbiamo veduta e di ciò diamo testimonianza e vi annunciamo la vita eterna, che era presso il Padre e che si manifestò a noi -, quello che abbiamo veduto e…

  • Messaggi del 25

    Commento di Padre Livio al Messaggio a Marija del 25 dicembre 2022

    ”Cari figli! Oggi vi porto mio Figlio Gesù perché siate la Sua pace e il riflesso della serenità e gioia del Cielo. Pregate, figlioli, perché siate aperti ad accogliere la pace, perché molti cuori sono chiusi alla chiamata della luce che cambia i cuori. Sono con voi e prego per voi affinché vi apriate ad accogliere il Re della Pace che colma i vostri cuori di calore e benedizione. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.” Commento di Padre Livio di Radio Maria al messaggio del 25 dicembre L’impostazione del messaggio è molto precisa ed è proprio quella che la Madonna ha scelto fin dall’inizio delle sue Apparizioni: da una…

  • Omelie

    Omelia di Padre Luigi Lorusso alla Santa Messa del 17 gennaio 2023

    Prima Lettura Eb 6, 10-20 Dalla lettera agli EbreiFratelli, Dio non è ingiusto tanto da dimenticare il vostro lavoro e la carità che avete dimostrato verso il suo nome, con i servizi che avete reso e che tuttora rendete ai santi. Desideriamo soltanto che ciascuno di voi dimostri il medesimo zelo perché la sua speranza abbia compimento sino alla fine, perché non diventiate pigri, ma piuttosto imitatori di coloro che, con la fede e la costanza, divengono eredi delle promesse.Quando infatti Dio fece la promessa ad Abramo, non potendo giurare per uno superiore a sé, giurò per se stesso dicendo: “Ti benedirò con ogni benedizione e renderò molto numerosa la…

  • Omelie

    Omelia di Padre Luigi Lorusso alla Santa Messa del 16 gennaio 2023

    Prima Lettura Eb 5, 1-10 Dalla lettera agli EbreiFratelli, ogni sommo sacerdote è scelto fra gli uomini e per gli uomini viene costituito tale nelle cose che riguardano Dio, per offrire doni e sacrifici per i peccati. Egli è in grado di sentire giusta compassione per quelli che sono nell’ignoranza e nell’errore, essendo anche lui rivestito di debolezza. A causa di questa egli deve offrire sacrifici per i peccati anche per se stesso, come fa per il popolo.Nessuno attribuisce a se stesso questo onore, se non chi è chiamato da Dio, come Aronne. Nello stesso modo Cristo non attribuì a se stesso la gloria di sommo sacerdote, ma colui che…

  • Omelie liturgiche

    Omelie liturgiche (171)

    Omelia: « Il battesimo di Gesù » Omelia di don Renzo Lavatori nella Domenica del Battesimo di Gesù – 2 gennaio 2023 Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, Gesù dalla Galilea venne al Giordano da Giovanni, per farsi battezzare da lui.Giovanni però voleva impedirglielo, dicendo: «Sono io che ho bisogno di essere battezzato da te, e tu vieni da me?». Ma Gesù gli rispose: «Lascia fare per ora, perché conviene che adempiamo ogni giustizia». Allora egli lo lasciò fare.Appena battezzato, Gesù uscì dall’acqua: ed ecco, si aprirono per lui i cieli ed egli vide lo Spirito di Dio discendere come una colomba e venire sopra di lui. Ed ecco…