Il senso dell’esistenza umana alla luce della divina sapienza

Il senso dell’esistenza umana alla luce della divina sapienza (5)

Catechesi: « I ragionamenti insensati degli empi »

« Il senso dell’esistenza umana alla luce della divina sapienza » :
« I ragionamenti insensati degli empi » (Sap 1, 8-12)

5a Catechesi di don Renzo Lavatori a Radio Maria

I. LA SAPIENZA E IL DESTINO UMANO
Cercare Dio e fuggire il peccato

[13]perché Dio non ha creato la morte
e non gode per la rovina dei viventi.
[14]Egli infatti ha creato tutto per l’esistenza;
le creature del mondo sono sane,
in esse non c’è veleno di morte,
né gli inferi regnano sulla terra,
[15]perché la giustizia è immortale.

La vita secondo gli empi

[16]Gli empi invocano su di sé la morte
con gesti e con parole,
ritenendola amica si consumano per essa
e con essa concludono alleanza,
perché son degni di appartenerle.

Sapienza – Capitolo 2  

[1]Dicono fra loro sragionando:
«La nostra vita è breve e triste;
non c’è rimedio, quando l’uomo muore,
e non si conosce nessuno che liberi dagli inferi.

Fonte: registrazione di RADIO MARIA

(Visitata 52 volte, 1 visite oggi)

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *