Messaggi del 25

Commento di Padre Livio di Radio Maria al messaggio del 25 maggio 2021

”Cari figli, guardo e vi invito: ritornate a Dio, perché Lui è amore e per amore ha mandato Me a voi per guidarvi sulla via della conversione. Lasciate il peccato e il male, decidetevi per la santità e la gioia regnerà e voi sarete le mie mani tese in questo mondo perso. Desidero che siate preghiera e speranza per coloro che non hanno conosciuto il Dio d’amore. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.”

Commento di Padre Livio di Radio Maria al messaggio del 25 maggio

I messaggi del 25 del mese dati della Madonna sono piuttosto stringati. Hanno molti imperativi, sono estremamente autorevoli e hanno sempre delle parole chiave. Sicuramente in questo la parola chiave è “amore”.

La Madonna specifica che l’unico Dio è il Dio Cristiano, che è il Dio dell’amore! Questo amore si è manifestato nell’inviare il Figlio, si è manifestato sulla Croce, si è manifestato nella Resurrezione e si manifesta oggi, come dice la Madonna, attraverso il fatto che Dio per amore ha mandato Lei qui a salvarci da questa situazione nella quale ci troviamo.

A mio parere, quello che rivela la preoccupazione della Madonna sono le parole: “vi guardo e cosa vede? Vede che questo mondo si è perduto, ha perso la strada che porta alla salvezza.

Altre volte la Madonna ci ha detto “Vi siete persi figli miei”, “state vagando qua e là”.

Il mondo ha perso la meta e la Madonna non si stanca di dirci: “il mondo ha perso Dio”, ha perso Gesù che è la via, la verità, la vita, è il cammino, come ha detto nel messaggio del 25 aprile 2021: “camminate coraggiosamente con Cristo Risorto, verso a meta che è il Cielo”.

È drammatica la situazione dal punto di vista della salvezza delle anime, e la Madonna ha detto: “satana miete le anime per tenerle con sé”.

C’è una diversa visione tra il punto di vista della Madonna e il nostro: noi, da questo evento della pandemia, vogliamo uscire fuori a tutti i costi; come ci ha detto Marija: “alla fine finirà la pandemia”, ma, a mio parere, la pandemia va vista alla luce del messaggio del 19 Luglio 2019: “arriveranno le prove ma voi non siete forti e il peccato regnerà”, questo mondo si è perduto, “ma se siete miei vincerete!”.

Questa pandemia va vista come l’inizio del crollo del mondo nuovo senza Dio, e la Madonna ci ha ricordato che in un mondo senza Dio non c’è né felicità, né futuro, né vita eterna. Ecco, dunque, il quadro in queste parole: “Vi guardo.. e vedo che questo mondo si è perduto”.

C’è, a mio parere, un progetto del diavolo, il quale, avendo in mano le forze che contano nel mondo, vuole portare il mondo alla distruzione.

Il progetto di Maria è invece quello di far sì che questo mondo costruito senza Dio crolli, ma nel medesimo tempo quello di far crescere “i tempi nuovi”, come Lei li ha chiamati nel messaggio del 25 giugno 2020, il tempo delle conversioni, del rinnovamento spirituale, della pace.

Questo, dunque, è il quadro d’insieme dove emerge con chiarezza la nostra missione, la nostra responsabilità, la nostra risposta alla chiamata; “il mondo si è perduto”, è un mondo in cui c’è tanta gente che non vuol neanche sentir parlare di Dio, non gli interessa Dio, gli dà fastidio, esalta tutto ciò che è contro Dio, esalta il mondo dell’effimero, il mondo del male, il mondo del peccato, il mondo del principe di questo mondo!

Abbiamo lasciato Dio non per colpa del comunismo sovietico o cinese, ma perché ci troviamo bene senza Dio!

Questa esaltazione del male è anche a livello legislativo e a livello dell’organizzazione sociale, è qui dove satana lavora.

Difatti in Parlamento sono in discussione leggi che riguardano il gender, che riguardano l’eutanasia e così via, vogliamo costruire la città del male illudendoci di trovarci bene! Ma è un inganno satanico.

La Madonna, dopo aver detto “vi guardo”, dice “vi invito” e ci ripete da 40 anni: “Ritornate a Dio!” Ci siamo allontanati da Lui.

È la più grande apostasia che mai sia avvenuta nella bimillenaria storia della Chiesa! La Madonna sa che ci sono tante persone battezzate, che sono andate a catechismo, (è la mia generazione e anche la successiva che ha avuto una educazione cristiana), ma che sono cadute nella trappola della società, dei mass media che hanno proposto una visione atea e materialistica della vita.

La Madonna sa che queste persone, più di quelle che non hanno mai sentito parlare di Dio, hanno un rimorso, hanno in fondo la voglia di ritornare.

È soprattutto a loro che si rivolge, a tutti quelli che hanno abbandonato la fede e dice loro: “ritornate a Dio”.

Magari sono proprio i nostri parenti, i nostri familiari, le persone che conosciamo, sono tutte quelle persone che forse hanno ancora questo desiderio dentro.

E la Madonna ci dice perché tornare a Dio: “perché Dio è amore”. L’amore è il sale della vita, è la felicità.

Può esistere la gioia nella città del male?

Troviamo la gioia nelle passioni, nell’orgoglio, nel potere, nella prepotenza, nella supponenza, nelle passioni più brutali e animalesche, troviamo la gioia?

Lì troviamo la schiavitù, perché chi fa il peccato è schiavo del peccato e troverà la perdizione eterna.

Il fatto che Lei è qui da così tanto tempo è il segno di quanto Dio ci ama.

Ma i bilanci della Madonna sono piuttosto insoddisfacenti, molti di quelli che l’hanno ascoltata non hanno poi perseverato, ma un numero enorme non l’ha neanche presa in considerazione, sono pochi coloro che capiscono i messaggi e li mettono in pratica.

Lei non si stanca di chiamarci, ma arriverà il momento in cui quelli che fanno i sordi dovranno ascoltare, quando arriverà il tempo della grande battaglia non si potrà tapparsi le orecchie.

Dio è amore e per amore ha mandato Me a voi per guidarvi sulla via della conversione”. La Madonna è stata mandata dall’amore di Dio per dire: tornate a Lui, perché se non tornate a Lui perirete!

Nel tempo dei segreti gli eventi saranno tali per cui chi non ascolta la Madonna che vuole salvarci a chi si aggrapperà? Si aggrapperà a sé stesso? Ai potenti di questo mondo? Nel tempo dei segreti si salverà spiritualmente e umanamente chi ha la fede. Dio ci salva, ma noi dobbiamo rispondere, ci getta l’ancora, ma noi dobbiamo attaccarci, non ci arpiona contro voglia.

Poi è chiaro che la conversione è una decisione, e la Madonna dà gli imperativi da madre che ci vuole bene e dice: “Lasciate il peccato e il male”, chi non lascia il peccato e il male in questo tempo in cui il mondo delle illusioni sta crollando, chi non decide di osservare i comandamenti e di mettersi sulla via della santità, rischia di rimanere sotto le macerie di un mondo che sta crollando, se non ci fosse la Madonna questo mondo finirebbe in un incendio globale di odio e di cattiveria.

Bisogna decidersi di lasciare il male.

Il male sono i peccati mortali, gli aborti, gli adulteri, le cattiverie, gli inganni, le invidie, le gelosie, le ingiustizie, la violenza, i peccati di odio contro Dio, chi non decide di cambiare vita è perduto, per questo dice: “questo mondo è perso”.

Ciò nonostante, lancia l’appello alla conversione.

Ci sarà ancora qualcuno che ascolta? Io dico di sì. Tanti mi scrivono dicendo che ascoltano l’appello della Madonna e cambiano vita.

Cambiare vita, questa è la conversione, “Lasciare il peccato e il male, decidersi per la santità e la gioia regnerà”.

Perché sono decisioni che lasciano la gioia nel cuore. Mi scrivono persone che sono in una gioia indescrivibile, pur in mezzo a tante sofferenze, hanno la pace con Dio.

Io sono gioioso, perché sono felice di servire la Madonna, e per servire la Madonna bisogna essere pronti a pagare qualsiasi prezzo.

La Madonna vuole salvare questo mondo perduto che va in rovina attraverso di noi e dice: “voi sarete le mie mani tese in questo mondo perso”.

Dobbiamo essere i testimoni della speranza in un mondo che rischia la disperazione. Questa è una responsabilità altissima che incombe su di noi, siamo stati chiamati per questo. Tutti possiamo rispondere alla chiamata, anche le persone anzianissime, con la preghiera, con la testimonianza della fede.

Dobbiamo essere il sale della terra, la luce del mondo, aiutiamo la Chiesa con la nostra fede, con la nostra preghiera, con il nostro fervore.

Non serve criticare la Chiesa, serve amarla, rafforzarla e darle le nostre mani e il nostro cuore per aiutare a salvare le anime.

E la Madonna dice: “se lasciate il peccato e il male … sarete le mie mani tese in questo mondo perso”.

Poi la Madonna ci dice il suo desiderio: “Desidero che siate preghiera e speranza per coloro che non hanno conosciuto il Dio d’amore.”

Oggi molti nel mondo dicono di credere in Dio, ma di Dio ne esiste uno solo, non esiste un Dio universale per tutti, esiste solo il Dio della speranza e dell’amore che si è manifestato in Gesù Cristo.

Noi dobbiamo testimoniare a questo mondo il Dio della speranza e dell’amore e farlo con la nostra fede, con la nostra carità e amore.

A volte le persone hanno bisogno di essere scosse, ma il più delle volte hanno bisogno di essere prese per mano, una parola buona, anche se uno non se la merita, può aprire i cuori.

La “strategia” della Madonna è che nell’oscurità totale ci sono delle piccole luci accese che illuminano e riscaldano, che nel mare tempestoso ci sono delle ancore qua e là a cui aggrapparsi, questo dobbiamo essere.

Grazie per aver risposto alla mia chiamata”.

La Madonna sicuramente vincerà, è qui per l’ultima volta per il trionfo del suo Cuore Immacolato e ci sarà un regno di pace e di prosperità.

Trascrizione dall’originale audio ricavata dal sito: www.medjugorjeliguria.it

(Visitata 54 volte, 1 visite oggi)

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *