Il senso dell’esistenza umana alla luce della divina sapienza

Il senso dell’esistenza umana alla luce della divina sapienza (12)

Catechesi: « La diversità di sorte tra i giusti e gli empi »

« Il senso dell’esistenza umana alla luce della divina sapienza » :
« La diversità di sorte tra i giusti e gli empi » (Sap 3, 7-12)


12a Catechesi di don Renzo Lavatori a Radio Maria

I. LA SAPIENZA E IL DESTINO UMANO
Capitolo 3 – Confronto tra la sorte dei giusti e quella degli empi

[7]Nel giorno del loro giudizio risplenderanno;
come scintille nella stoppia, correranno qua e là.
[8]Governeranno le nazioni, avranno potere sui popoli
e il Signore regnerà per sempre su di loro.
[9]Quanti confidano in lui comprenderanno la verità;
coloro che gli sono fedeli
vivranno presso di lui nell’amore,
perché grazia e misericordia
sono riservate ai suoi eletti.
[10]Ma gli empi per i loro pensieri riceveranno il castigo,
essi che han disprezzato il giusto
e si son ribellati al Signore.
[11]Chi disprezza la sapienza e la disciplina è infelice.
Vana la loro speranza e le loro fatiche senza frutto,
inutili le opere loro.
[12]Le loro mogli sono insensate,
cattivi i loro figli,
maledetta la loro progenie.

Fonte: registrazione di RADIO MARIA


(Visitata 6 volte, 1 visite oggi)

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *