Messaggi del 25

Commento di Padre Livio di Radio Maria al messaggio a Marija del 25 marzo 2024

“Cari figli! In questo tempo di grazia pregate con me affinché il bene vinca in voi ed attorno a voi. In modo particolare, figlioli, pregate uniti a Gesù sulla Sua via crucis. Mettete nelle vostre preghiere quest’umanità che vaga senza Dio e senza il Suo amore. Siate preghiera, siate luce e testimoni per tutti coloro che incontrate, figlioli, affinché Dio misericordioso abbia misericordia di voi. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.”

Commento di Padre Livio di Radio Maria al messaggio del 25 marzo 2024

Questo messaggio del 25 del mese, come spesso accade nei messaggi dati nel giorno dell’Annunciazione, è particolarmente solenne e si inquadra nella grandiosità della Settimana Santa, durante la quale noi viviamo i misteri della passione, morte e resurrezione del Signore.

Un’altra caratteristica di questo messaggio è la mobilitazione spirituale, cioè la Madonna usa gli imperativi forti come questo tipo di esortazioni: “pregate con me affinché il bene vinca”, poi allarga lo sguardo su questa umanità e dice: “mettete nelle vostre preghiere questa umanità che vaga senza Dio, senza il Suo amore”.

Poi l’ultima forte esortazione: “siate preghiera, siate luce, siate testimoni”.

C’è questa mobilitazione che fa la Madonna alle anime che sono sveglie e ci spiega anche il motivo, cioè siamo in un mondo in cui l’umanità vaga senza Dio, senza una meta e senza un senso alla vita.

Quindi questo quadro è da una parte luminoso, perché il Cielo scende sulla terra e ci invita alla mobilitazione e dall’altra c’è questa realtà di un’umanità che, come ha detto la Madonna, ”ha rifiutato la fede e la croce” e quindi è senza Dio, sono anime che satana miete a piene mani.

Tuttavia l’espressione più forte del messaggio è quella ottimista e piena di speranza che riguarda la misericordia.

Questo messaggio si apre sulla Settimana Santa, fino alla Pasqua, la vittoria di Cristo e poi la domenica dopo è la domenica della Divina Misericordia, che la Madonna aveva già preannunciato nel messaggio del 18 Marzo a Mirjana quando ha detto: “io sono con voi grazie all’amore misericordioso di Dio”, e questo finale del messaggio, a mio parere, apre il cuore alla speranza, in un mondo che sta sprofondando nell’odio, nella cattiveria, nella tenebra, nella malvagità.

La Madonna ci dice che se noi l’aiuteremo e saremo testimoni della Misericordia di Dio,

Dio sarà misericordioso verso di noi.

Quindi l’ultima parola è la Misericordia!

Anche se dovremo stare molto attenti a non usare la Misericordia per non convertirci, perché sempre la Misericordia è subordinata alla nostra conversione.

Questo è il quadro del messaggio e per capirlo dobbiamo pregare, entrare nel mondo soprannaturale, elevarci dai nostri bassifondi e allora piano piano vedremo la straordinarietà di questi messaggi, messaggi che possono essere detti solo da una persona che si chiama Maria di Nazareth.

Adesso, dopo questo quadro, passiamo ad analizzare il messaggio.

Tutti i messaggi della Madonna, a parte quelli cortissimi, sono tipici del linguaggio dei Vangeli, del linguaggio degli antichi il cui linguaggio era mnemonico e possono essere suddivisi in frasi molto semplici, per essere trattenute dalla nostra memoria e poi diventare vita della nostra vita.

“Cari figli, in questo tempo di grazia pregate con me affinché il bene vinca in voi ed attorno a voi”.

L’espressione “pregate con me” va intesa nella sua grandiosità.

Non è solo il pregare con la Madonna, è che la situazione del mondo nella quale ci troviamo è la situazione di una grande battaglia escatologica che è uno dei passaggi fondamentali della storia della salvezza, che è appunto la battaglia dell’Apocalisse e che la Madonna ha detto che si concluderà con il trionfo del suo Cuore Immacolato e con essa chiuderà le sue Apparizioni sulla Terra.

Noi siamo pieni di paure leggendo i giornali e non riusciamo ad ampliare l’orizzonte a vedere che in questa battaglia sono impegnati il Cielo, la Terra e l’inferno.

La Madonna è scesa dal Cielo a combattere con noi e combatte con la preghiera, ecco perché dice: “in questo tempo di grazia pregate con me affinché il bene vinca in voi ed attorno a voi”, è il comandante in capo che ci esorta, che ci incoraggia, ci consola, ci guida e ci porta alla vittoria.

Da una parte c’è il Cielo sulla Terra, dall’altra le potenze del male, satana sciolto dalle catene. Da una parte la Donna vestita di sole con 12 stelle che le fanno da corona, e dall’altra il dragone infernale.

Se non comprendiamo il tempo nel quale viviamo, non ne riusciamo a capire la pericolosità e la definitività, perché alla fine il male perderà e avremo un tempo di pace.

E la Madonna ci invita a pregare con Lei, perché il male può prevalere.

Guai a noi se non rispondessimo alla sua chiamata, sarebbe la fine del mondo!

La Madonna ci scuote, ci sveglia, ci fa aprire gli occhi, ti toglie dalla mediocrità, dall’effimero, dalla vita sprecata.

Preghiamo con la Madonna, non c’è niente di più bello, specialmente nel Rosario, o partecipando alla Messa con la Madonna che è la Madre della Chiesa.

La preghiera è la forza di intercessione più grande.

Preghiera, rinuncia, testimonianza, queste le armi che la Madonna ci ha messo in mano.

“In modo particolare, figlioli, pregate uniti a Gesù sulla sua Via Crucis”.

In modo speciale la Madonna ci invita in questi giorni a rivivere la Passione di Gesù. Rivivere i misteri della Redenzione.

La Madonna ci chiede il Rosario intero tutti i giorni per rivivere tutti i misteri della Redenzione, e così diventiamo parte della sua vita spirituale.

La Passione va vissuta con Gesù con la preghiera personale e con la lettura della Passione di Gesù, come se fossimo anche noi lì presenti.

“Mettete nelle vostre preghiere quest’umanità che vaga senza Dio e senza il Suo amore”.

Questa è un’espressione che la Madonna non aveva mai usato nel descrivere l’umanità.

La Madonna usa espressioni fortissime per descrivere il mondo nel quale viviamo.

È un mondo di disperati, di arrabbiati, di persone che hanno voglia di ammazzare, effettivamente satana è sciolto dalle catene.

E invece di maledire il mondo, di essere arrabbiati, dobbiamo aprire il cuore alla misericordia, mettiamo questo mondo nelle nostre preghiere.

A volte ci sembra che delle persone non meritino preghiere, invece proprio le persone più lontane, quelle vanno aiutate perché si convertano.

Operiamo con Gesù, nei giorni della Passione, all’opera della Redenzione, con la nostra preghiera, con i nostri fioretti, con piccoli sacrifici, questo è un compito per noi in questo mondo senza Dio.

Siate preghiera”, innanzitutto preghiera di intercessione, “siate luce”, vuol dire aderire a tutta la verità cristiana, a Gesù, alla Rivelazione, non essere cristiani fai da te, siamo luce se siamo cattolici integrali, anziché criticare chi non è santo cerchiamo di essere santi noi cattolici con la nostra buona volontà.

Siamo di fronte agli eventi dei segreti che faranno sì che cambi il mondo, attraverso le decisioni dei singoli.

Davanti agli eventi saremo chiamati a dare il nostro sì o il nostro no.

Ovviamente chi è già pronto darà il suo sì, ma sono quelli che sono induriti nel male che sono un problema.

Questo messaggio ci vuol far capire che Dio vuole fare misericordia:

“siate testimoni per tutti coloro che incontrate, figlioli, affinché Dio misericordioso abbia misericordia di voi”, e di tutta l’umanità.

Però ci vuole la nostra cooperazione per questo e non dimentichiamo che nessuno si salva, se non dice sì a Dio.

La salvezza non è data a chi non la vuole, la salvezza è data a tutti quelli che la vogliono, ma Dio può muovere la loro volontà verso il bene, se noi preghiamo, se siamo cooperatori all’opera della Redenzione.

La nostra responsabilità è grande. Diventiamo persone buone, compassionevoli!

Questo messaggio è un incoraggiamento sulla via del bene, diamoci da fare!


Apparizione annuale a Mirjana Dragicevic del 18 marzo 2024

La veggente Mirjana Dragićević ha avuto Apparizioni giornaliere dal 24 giugno 1981 fino al 25 dicembre 1982. In occasione della sua ultima apparizione quotidiana, rivelandole il decimo segreto, la Vergine le rivelò che avrebbe avuto Apparizioni annuali il 18 marzo e così è stato.

La Madonna le ha dato il seguente messaggio:

“Cari figli, io sono con voi grazie all’amore misericordioso di Dio. Ed è per questo che, come madre, vi invito a credere nell’amore. L’amore che è comunione con mio Figlio. Con amore aiutate gli altri ad aprire i loro cuori per conoscere mio Figlio e per amarLo. Figli miei, l’amore fa sì che mio Figlio illumini i vostri cuori con la Sua grazia, cresca in voi e vi doni la pace. Figli miei, se vivete l’amore, se vivete mio Figlio, avrete la pace e sarete felici. La vittoria è nell’amore. Vi ringrazio!”

“ Trascrizione dall’originale audio ricavata dal sito: www.medjugorjeliguria.it

(Visitata 38 volte, 1 visite oggi)

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *