Messaggi del 25

Commento di Padre Livio al messaggio a Marija del 25 giugno 2019

“Cari figli, ringrazio Dio per ciascuno di voi.  In modo particolare, figlioli, grazie per aver risposto alla mia chiamata.  Io vi preparo per i tempi nuovi affinché siate saldi nella fede e perseveranti nella preghiera, affinché lo Spirito Santo operi attraverso di voi e rinnovi la faccia della terra. Prego con voi per la pace, il dono più prezioso, anche se satana vuole la guerra e l’odio.  Voi, figlioli, siate le mie mani tese e camminate fieri con Dio.  Grazie per aver risposto alla mia chiamata”.

Commento di Padre Livio di Radio Maria al messaggio del 25 giugno

I messaggi del 25 del mese sono più brevi di quelli del 2 del mese. 

Sono diversi, però la fonte è la medesima, ma sono un po’ diversi i destinatari. I messaggi del 25 del mese sono rivolti soprattutto alla parrocchia di Medjugorje e a tutta la parrocchia ideale di quelli che hanno risposto alla chiamata. 

I messaggi del 2 del mese invece sono rivolti a tutti quelli che sono lontani e non credenti, e proprio ad essi la Madonna dedica, diciamo una cura particolare, per aiutarli a comprendere sempre più le ragioni della fede e la bellezza della fede. 

Il messaggio del 25 giugno ha un tono tutto sommato di festa. 

La Madonna parla proprio da condottiera di un esercito che sta guidando, consapevole che la battaglia sarà dura, ma fiduciosa della vittoria

Marija ha detto che la Madonna è apparsa felice, ma seria.

La Madonna è apparsa felice e sente il bisogno di ringraziare personalmente ognuno di quelli che hanno risposto alla chiamata, dimostrando così che ognuno di noi è importante nel suo piano.

La nostra risposta non è una goccia d’acqua nell’oceano, ma è tale per cui rafforza il bene e fa sì che il bene diventi preponderante sul male. 

La Madonna inizia con questo sguardo sulla moltitudine dei figli, molti dei quali sono lì presenti e moltissimi sono diffusi in tutto il mondo, e dice: 

Cari figli, ringrazio Dio per ciascuno di voi. In modo particolare, figlioli, grazie per aver risposto alla mia chiamata”. 

Molti di noi si chiedono quanto dureranno queste Apparizioni, come si realizzeranno i piani della Madonna nel futuro. 

Siamo più portati a guardare avanti che a guardare invece nel presente, dove è necessaria la fortezza, la testimonianza, il sacrificio e la perseveranza

Però la Madonna indica un obiettivo da raggiungere e lo fa con un’espressione bellissima dicendo: “Io vi preparo per i tempi nuovi”.

Lei ci sta preparando, attraverso questo tempo di Grazia, per i tempi nuovi. 

Questi tempi nuovi esprimono la novità della fede e della vita cristiana, la novità della Grazia, la novità della pace, la novità della gioia. 

La Madonna ci porta verso il trionfo del suo Cuore Immacolato

È come se noi fossimo in un mare tempestoso e la Madonna ci dice: “non abbiate paura della tempesta, non fatevi travolgere dallo scoraggiamento, ma guardate avanti, oltre l’orizzonte vi aspettano i tempi nuovi”. 

Questo ci deve confortare, non guardiamo al futuro con disperazione, come quelli che vedono tutto nero, ma con speranza, perché la Madonna è con noi.

Cosa volete che possa fare il diavolo contro la Madonna? Non può fare niente! 

La forza del diavolo sta in quella forza che noi gli diamo, non in quella che lui ha. 

Se ci fosse una nostra risposta più convinta e più decisa, la Madonna affretterebbe la battaglia e affretterebbe la vittoria.

Non scoraggiamoci, rafforziamoci, andiamo avanti e infatti ci dice: “siate saldi nella fede e perseveranti nella preghiera”. 

Stare saldi nella fede oggi non è facile, la gente è attratta dall’effimero, dallo star bene, attratta dai beni materiali e vive la vita in una prospettiva intramondana. Carpe diem, cerca di arraffare più che puoi in questa vita che tanto poi non  c’è più nulla. Questa è la religione umanitaria: non c’è Dio, non c’è aldilà, non c’è legge morale, non ci sono i comandamenti, c’è l’uomo con i suoi bisogni materiali da soddisfare! Questo è un tremendo inganno satanico.

L’uomo diventa schiavo dei suoi beni materiali e quindi di tutti quei vizi capitali come la superbia, l’avarizia, la lussuria, l’ingordigia, la gola. 

Ma per star saldi nella fede bisogna pregare: “e essere perseveranti nella preghiera”. 

Questa cosa anch’io l’ho capita nella sua importanza, nella sua profondità,   col passare del tempo. Soltanto se tu ogni giorno ti sforzi di aprire il cuore a Gesù, di amare Gesù, di servire Gesù, di testimoniare Gesù, di lavorare per Gesù, soltanto se tu hai questa amicizia con Gesù, che è un amico fedele, questa amicizia con la Madonna, soltanto questa è la preghiera e nella preghiera conservi la Fede,  “affinché lo Spirito Santo operi attraverso di voi e rinnovi la faccia della terra”, e così, rimanendo saldi nella fede, radicati e perseveranti nella preghiera, lo Spirito Santo ci userà per diffondere la luce della sapienza, la forza dell’amore nel cuore degli altri, che sono come la terra arida e assetata e che hanno bisogno di noi.  Noi abbiamo la possibilità ogni giorno di parlare della bellezza della fede, di Cristo Risorto, dell’eternità, della bellezza del perdono di Dio, della bellezza dell’amore di Dio alle persone che sono nel dubbio, che sono nella tristezza, che sono nella sofferenza, che sono nella disperazione. 

Ma per diffondere lo Spirito Santo dobbiamo averLo noi nel cuore prima di tutto, perché altrimenti le nostre parole sono quelle di “cembali squillanti”. 

Poi questa frase pregnante e fortissima: “prego con voi per la pace, il dono più prezioso, anche se satana vuole la guerra e l’odio”. 

Noi pensiamo ai cannoni, ai carri armati, ma bisogna aprire gli orizzonti. 

Prima di tutto la guerra che abbiamo nel nostro cuore quando siamo nel peccato. Il principe di questo mondo vuole prendere il sopravvento nel nostro cuore, questa guerra che abbiamo in noi è la più tremenda. 

Poi c’è la guerra nelle famiglie; oggi Satana ha preso di mira la famiglia per cui mette il marito contro la moglie, la moglie contro il marito, i genitori contro i figli, i figli contro i genitori e fra loro, distrugge l’opera della creazione. 

Questa è la guerra, è l’odio quotidiano che si diffonde.

Poi la guerra globale di oggi contro Gesù Cristo. Gli uomini non vogliono più saperne della Croce, i Cristiani sono perseguitati. Dio deve essere cacciato da tutte le forme di aggregazione umane. 

È la guerra che ha scatenato il demonio che vuole distruggere il Cristianesimo, vuole ridurci tutti nella tenebra della menzogna: Dio non c’è, Cristo non ha salvato il mondo, tutte le religioni sono belle e buone e sante. 

Questa guerra ha come obiettivo Gesù Cristo e quelli che credono in Lui! 

Noi dobbiamo testimoniare questa pace con Dio, essere forti nella fede. 

Poi verrà il tempo in cui Dio ci costringerà in ginocchio a vedere come solo Lui salva il mondo, ci dimostrerà la menzogna del diavolo. 

E noi vedremo nel tempo della prova che solo Gesù e sua Madre ci salvano. 

Allora gli uomini apriranno i cuori e ci sarà il tempo della pace.

Nell’oggi la Madonna ci dice: incamminatevi con Me, “voi, figlioli, siate voi le mie mani tese verso gli altri”. 

Questo è il tempo della fedeltà, dell’impegno, della testimonianza, della perseveranza, dell’entusiasmo.

Questo è un passaggio storico, particolare, grandioso in un certo senso, all’interno del quale dobbiamo camminare con fierezza: “camminate fieri con Dio”. 

Non dobbiamo aver paura, non dobbiamo aver vergogna. 

Se noi camminiamo fieri con Dio saremo come il popolo ebraico che passò attraverso il Mar Rosso, si apriranno le acque, gli altri ci seguiranno, ma verranno travolti!  Camminiamo fieri con Dio con la forza della fede.

Come ogni anno, il 25 giugno 2019, la Madonna è apparsa alla veggente Ivanka che non la più le Apparizioni quotidiane dal 1985. La Madonna, rivelandole il decimo segreto, disse a Ivanka che per tutto il resto della sua vita avrebbe avuto un’Apparizione all’anno nel giorno dell’Anniversario delle Apparizioni. Così è avvenuto anche quest’anno. 

La Madonna le ha dato il seguente messaggio:  “Figlioli, pregate, pregate, pregate. 

“ Trascrizione dall’originale audio ricavata dal sito: www.medjugorjeliguria.it

(Visitata 41 volte, 1 visite oggi)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *