Trascrizioni preghiere serali e varie

Preghiere serali a Medjugorje dal 1 al 3 agosto 2020

Adorazione Eucaristica del 1 Agosto 2020 – presieduta da fra Zvonimir Pavičić

“Venite e vedrete”. (Gv. 1, 35-49)

Gesù, noi crediamo che Tu hai parlato ad ogni cuore e hai detto: “vieni e vedrai!”…

Ti preghiamo: fa vedere a noi la bellezza della Tua Presenza, per venire spesso da Te, per adorarti…

Canto: Oh, oh, oh! Adoramus  Te, Domine…

–         Dal vangelo secondo Giovanni: l giorno seguente, Giovanni era di nuovo là con due dei suoi discepoli; e fissando lo sguardo su Gesù, che passava, disse: “Ecco l’Agnello di Dio!” I due discepoli, sentendolo parlare così, seguirono Gesù. Allora, Gesù si voltò e, vedendo che lo seguivano, disse: “Che cercate?” Gli riposero: “Rabbi (che significa Maestro), dove abiti?” Egli disse loro: “Venite e vedrete”. Andarono dunque e videro dove abitava e quel giorno si fermarono presso di Lui.” (Gv. 1, 35-40).

Canto: Gesù, io credo in Te… Alleluia…

–         Gesù, Tu hai invitato i Tuoi discepoli a venire a Te, per vedere dove Tu dimoravi e per conoscere la Tua casa, per conoscere dove Tu abitavi, per conoscere la Tua famiglia, per conoscere Te stesso. In queste cose non hai complicato tanto, ma semplicemente hai detto loro: “Venite e vedrete.”. Gesù, noi crediamo che hai fatto lo stesso invito a tutti noi che siamo qui inginocchiati dinnanzi a Te. Noi crediamo che Tu hai parlato ad ogni cuore e hai detto: “Vieni, vieni e vedrai! Vieni e potrai conoscermi” Maestro fa’ che lasciamo tutte le preoccupazioni della nostra vita, tutti i nostri problemi, tutte le malattie, e ogni disputa con il prossimo, fa’ che lasciamo tutto questo per venire semplicemente dinnanzi a Te, per approfittare di questi giorni per conoscerti, per conoscerti nella Tua Parola, per conoscerti nei Sacramenti, per conoscerti nella testimonianza degli altri, per poterti così amare. Signore e Maestro, rallegra i nostri cuori, così che in questi giorni ascoltiamo solo Te e che la Tua Parola faccia eco nei nostri cuori.

Canto: Veni, Sancte Spiritus…

–         Gesù, i tuoi discepoli stavano bene con Te a casa Tua e per questo sono rimasti con Te. Ti preghiamo: fa vedere a noi la bellezza della Tua Presenza, per venire spesso da Te, per adorarti, per riconoscerti nei Sacramenti, perché così anche noi vediamo la Tua bellezza, tocca i nostri cuori con la Tua Grazia, affinché possiamo portarti agli altri, perché possiamo donare a tutti questa bellezza della Tua Presenza. Signore, grazie perché ci invita a stare con Te per conoscerti sempre di più. Grazie per questi momenti nei quali, per mezzo della Tua grazia, Ti fai vedere nei nostri cuori.

Tantum ergo…Orazione. Kyrie, eleison… Benedizione eucaristica. Dio sia benedetto…

Canto finale: Ave, Maria, gratia plena! Dominus tecum, Benedicta Tu!…

Fonte:  (Registrazione di Flavio Deagostini)
(Trascrizione e revisione a cura di P. Armando Favero)


Adorazione Eucaristica del 2 Agosto 2020 – presieduta da fra Renato Galić

Signore Gesù, anche noi vogliamo dimorare vicino a Te, vogliamo stare con Te…

Stasera rivolgi anche a tutti noi, presenti qui, il Tuo invito: “Venite e vedrete”…

Grazie, Signore, perché ci inviti ad essere Tuoi discepoli e Tuoi amici…

Canto: Signor Gesù, noi T’adoriam … Alleluia…

–         Ti adoriamo, Santissimo Signore Gesù Cristo, Ti adoriamo nel Santissimo Sacramento dell’altare. Abbiamo risposto alla Tua chiamata. Siamo venuti da Te da diverse parti del mondo. Signore Gesù, anche noi vogliamo dimorare vicino a Te, vogliamo stare con Te. Stasera vogliamo adorarti nel Santissimo Sacramento dell’altare, vogliamo riconoscerti come nostro Signore e nostro Dio. La Tua Presenza, Signore, ci cambia e ci fa diventare migliori.

Canto: Canta Alleluia al Signor!…

–         Signore Gesù Cristo, stasera rivolgi anche a tutti noi, presenti qui, il Tuo invito: “Venite e vedrete”; a ciascuno di noi dici: “Vieni e vedi!”. Dici a ciascuno di noi nei nostri cuori; “Vieni, lascia tutto e seguimi!” Ti preghiamo, Signore: aiutaci a riconoscere la Tua voce, a cercare di comprendere che cosa vuoi Tu da noi, affinché, tra le tante voci di questo mondo, possiamo riconoscere la Tua, aiutaci a rispondere alla Tua chiamata e a seguirti. Tu vuoi che nella libertà rispondiamo alla Tua chiamata: seguirti e rimanere con Te.

Canto: Jubilate Deo, omnis terra, servite Domino in laetitia!

            Alleluia, alleluia! In laetitia!

–         Signore Gesù Cristo, grazie per il Tuo invito, grazie perché ci inviti ad essere Tuoi discepoli e Tuoi amici. Vogliamo rispondere alla Tua chiamata, vogliamo seguirti ogni giorno, camminare e venire dietro a Te. Signore Gesù, Ti preghiamo per tutti coloro che quest’anno non hanno potuti venire qui con noi per stare con noi, per coloro che non hanno potuto rispondere al Tuo invito per stare qui con noi, per stare con Te e con Tua Madre- Per poterti seguire e per poter camminare in  questo mondo, Tu ci inviti a venire ogni giorno alla celebrazione della Santissima Eucaristia, Tu ci inviti affinché veniamo insieme da Te e Ti riceviamo. Aiutaci, Signore, perché ogni giorno desideriamo Te, mangiando il Tuo Corpo. Grazie, Signore!

Tantum ergo… Orazione. Kyrie, eleison… Benedizione eucaristica. Dio sia benedetto…

Canto finale: Gospa, Majka moja, Kraljca mira…

  Zdravo, Kraljce mira, Zdravo, Majko ljubavi! (bis)

                     Zdravo (X3), Marijo! (bis)

Fonte:  (Registrazione di Flavio Deagostini)
(Trascrizione e revisione a cura di P. Armando Favero


Venerazione alla Santa Croce del 3 Agosto 2020 – guidata da fra Marinko Šakota

Gesù, oggi, mentre la Croce viene sempre di più rifiutata, la Madre fa volgere il nostro sguardo proprio verso la Croce, perché vuole che…

Signore, insegnaci ad accettare la Croce, ad abbracciare tutto quello che è giunto inatteso, non programmato e indesiderato…

Adesso attorno a noi c’è la tenebra, e qualche volta la tenebra è anche dentro di noi, quando abbiamo pensieri…

Gesù, Tu sei la Luce…. Signore chiediamo adesso la Tua Benedizione …

Canto: Gesù (X8) … Amen…

–         Gesù, nostro Salvatore Crocifisso, eccoci dinnanzi alla Tua Croce. La Madre Maria ci invita a pregare dinnanzi alla Croce e di pregare Te, Gesù. Oggi, mentre la Croce viene sempre di più rifiutata, la Madre fa volgere il nostro sguardo proprio verso la Croce, perché vuole che lì guardiamo Te, Gesù, perché vuole che nella Croce scopriamo il Tuo Amore, l’Amore evidenziatosi al centro della sofferenza, indipendentemente dalla sofferenza, ma che in tutto questo si evidenzia il Tuo Amore, indipendentemente dal disprezzo, dal rifiuto, dalla  derisione, il Tuo Amore, Gesù, perché Tu continui ad amare. A prima vista il male ha vinto, ma solo a prima vista. In realtà, il Tuo Amore ha vinto, perché nulla ha potuto vincere il Tuo Amore, Gesù. Eccoci qui dinnanzi alla Tua Croce e guardiamo Te.

–         Signore, donaci questa grazia di guardare te con il cuore, affinché in Te e nella Tua Croce noi scopriamo il tesoro, perché il nostro cuore sia lì dove c’è il nostro tesoro, perché il cuore e gli occhi siano una cosa sola, una cosa sola con Te, Gesù!

Canto: Guariscimi, o mio Signor! Guariscimi, o mio Signor!

           Con il Tuo Sangue guariscimi! Guariscimi, o mio Signor!

–         Gesù, nostro salvatore Crocifisso, Tu hai preso la Croce. Non l’hai presa solo nelle Tue mani, non solo sulle Tue spalle per portarla, ma l’hai presa nel Tuo cuore, l’hai accolta, accettata con il cuore, ed ora inviti tutti noi ad accettare la Croce. Signore, insegnaci ad accettare la Croce, ad abbracciare tutto quello che è giunto inatteso, non programmato e indesiderato nella nostra vita. Insegnaci ad amare la persona che è pesante, Signore, insegnaci a perdonare. Tu hai pregato il Padre di perdonare coloro che Ti avevano crocifisso, Tu preghi per loro, Tu vuoi bene a loro. Signore, avvicinaci a Te, fa’ che alziamo i nostri sguardi verso di Te sulla Croce, per scoprire quel Tuo Amore che è capace di accettare la Croce, per scoprire l’Amore che è capace di perdonare, e quando, guardando umanamente, questo era impossibile. Donaci questa grazia, di scoprire e a conoscere questo Amore, ad accogliere e a ricevere questo Amore, perché anche noi, come Te, Gesù, possiamo viverlo e portarlo. Adesso, guardando alla Tua Croce, impariamo da Te, ci ispiriamo da Te, Gesù. Gesù, Ti prego: apri il mio cuore affinché io possa imparare ed accogliere il Tuo Amore.

Canto: Veni, Sancte Spiritus…

–         Adesso attorno a noi c’è la tenebra, e qualche volta la tenebra è anche dentro di noi, quando abbiamo pensieri, sentimenti negativi. Momenti di delusione e di depressione, di disperazione e di incertezza. Giovanni ci dice nella sua lettera: “Chi dice di essere nella luce e odia il suo fratello, è ancora nelle tenebre. Chi odia il suo fratello è nelle tenebre, e chi cammina nelle tenebre non sa dove va, perché le tenebre hanno accecato i suoi occhi.” Nella tua vita esistono sicuramente dei momenti di oscurità, la paura del futuro, la paura che gli altri non ti amino, per non perdere qualcuno o qualcosa. Ogni giorno siamo provati da diverse cose, siamo dinnanzi alle prove, la fiducia e la tua fede è provata, la fede in Dio, la fiducia nelle persone. Ogni giorno il Tuo amore è messo alla prova: in modo particolare, quando Ti trovi di fronte alle debolezze degli altri, il Tuo amore è messo alla prova. Tu vai nella direzione di criticare, di sparlare contro, di accusarli. Ogni giorno il tuo amore è messo alla prova. Ricordati sempre delle parole di Gesù: “l’occhio è la lucerna del corpo. Quando l’occhio è limpido, tutto il cuore è luminoso, e, quando l’occhio è oscuro, anche il cuore è tenebroso. Con quale occhio guardi gli uomini? Forse vedi solo la pagliuzza nell’occhio del tuo prossimo. Gesù è entrato nella nostra tenebra, nella tenebra di questo mondo e ha portato la luce. La candela di Pasqua è un segno di Cristo Risorto, di Cristo che dice: “Io sono la luce del mondo.” La Sua Parola è Luce sul nostro cammino: il suo Amore è la Luce. Quando Gesù è la nostra Luce, allora guardiamo tutto diversamente, tutto ciò che esiste appare diverso ai nostri occhi. Questo è quello che il Salmista ha provato quando ha detto: “Nella Tua Luce noi vediamo la Luce.”. Gesù vuole che anche noi siamo Luce, perciò ci dice: “Voi siete la luce del mondo.” Perciò Lui vuole che la Sua Luce si diffonda, che si diffonda sugli altri.

E adesso, da questa candela pasquale, la luce andrà verso i nostri giovani, comincia a diffondersi: l’Amore di Gesù vuole diffondersi verso di te, caro giovane amico. Perciò ricevi la fiamma dalla candela pasquale: attraverso di essa ricevi l’Amore di Gesù e che la fiamma di questa candela risvegli l’Amore nel tuo cuore. Lascia che in te risvegli l’amore per Gesù, per amarlo, affinché il tuo cuore lo accolga. Lascia che Gesù che è Luce abbracci fortemente questo cuore e che questa Sua Luce illumini la tua interiorità, che porti luce nel tuo cuore.

Non tenere questa luce solo per te, ma trasmettila agli altri. Gesù ti dice: “Io sono la luce del mondo. Chi segue me non camminerà nelle tenebre, ma avrà la luce della vita,” La paura potrà venire nella tua vita, ma, se segui Gesù, che è Luce, e senti le Sue Parole ‘Non aver paura!’, prevarrà la Luce. Questo ha capito il Salmista quando ha detto: “Il Signore è mia luce e mia salvezza, di chi avrò paura?” (Ps. 27)- Quando qualcosa non è chiaro, vieni a Gesù. Quando cadi, quando ti trovi sconfitto, quando le persone ti deludono, o tu stesso sei deluso di te stesso, vieni a Gesù: Lui è la Luce! Quando non riesci a discernere tra il bene e il male, vieni a Gesù. Quando pensi negativamente di una persona, e quando i tuoi pensieri e i tuoi sentimenti portano verso il male di parlare con qualche altra persona, di parlare negativamente di lui per non perdonarlo, vieni a Gesù. Quando sorge in te il pensiero che non ce la fai, che sei incompetente, che non puoi rialzarti dalla sconfitta o dal fallimento, vai a Gesù. Quando viene in te il pensiero che non vale la pena di fare del bene, che gli altri non apprezzeranno ciò che fai, quando senti che non ti amano, che non ti ringraziano, vai a Gesù. Non dimenticare queste parole: “Il Signore è mia luce e mia salvezza, di chi avrò paura?” Ricordati quello che Gesù ti ha detto: “Voi siete la luce del mondo.”

Quando gli altri non vogliono fare nulla, quando non vogliono agire per il bene, vieni a Gesù e ascolta le Sue Parole: “Tu sei la luce del mondo.” Quando gli altri si smarriscono e ti invitano a seguirli, ricordati di Gesù che ti ha detto: “Tu sei la luce del mondo.” Quando vedi che il tuo amico sta seguendo la strada sbagliata, che è caduto, ti verrà questo pensiero: “Che cosa mi riguarda?”, ricordati che cosa ti ha detto Gesù: “Tu sei la luce del mondo.” Fa’ quello che puoi fare, non rimanere indifferente. Non giustificarti, non spostare la responsabilità sugli altri. Non aspettare che gli altri facciano il primo passo, che gli altri siano primi a fare certe cose, non aspettare che gli altri ti perdonino. Fa’ tu quello che puoi fare: sii il primo, sii la prima. Prega Gesù di darti Amore e Luce, e di renderti luce per gli altri. Pregalo adesso col cuore.

Canto: Shine our light.. (Risplenda la nostra luce) …

–         Gesù, Tu sei la Luce. Nella più fitta tenebra, mentre eri appeso in Croce, circondato da diverse parti dall’odio e dalla violenza, nella tenebra più fitta, Tu sei stato Luce. Anche allora il Tuo Amore illuminava e nulla poteva spegnerlo. Signore, ispiraci col Tuo Amore, affinché anche noi risplendiamo, anche noi amiamo. Come questa candela sta bruciando tra le nostre mani, deponi questo Amore in noi, Signore. Non permettere che il Tuo Amore si spenga in noi, che nessuno e nulla possa spegnerlo, anche quando gli altri non sono luce e non sono buoni. Fa’ che noi continuiamo a risplendere e ad amare, che nulla ci separi dal Tuo Amore.

–         Signore chiediamo la Tua Benedizione. Benedici tutti noi, perché rimaniamo saldi nel Tuo Amore, affinché il nostro amore sia più forte di ogni negatività. Fa’ che la bontà in noi sia più forte di ogni male, che la fedeltà sia forte sia grande e che la gioia trovi in noi sempre motivo di esserci indipendentemente da tutto, e così la speranza, la bontà e la chiarezza. Gesù, benedici tutti noi!

Kyrie, eleison…

Il Signore sia con voi…

Vi benedica Dio Onnipotente: Padre + e Figlio e Spirito Santo. Amen.

Canto finale: Resussitò, alleluia…

                     Alleluia…

Fonte:  (Registrazione di Flavio Deagostini)
(Trascrizione e revisione a cura di P. Armando Favero)

(Visitata 13 volte, 1 visite oggi)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *