• Omelie

    Omelia di Padre Luigi Lorusso alla Santa Messa del 16 ottobre 2021 (S. Messa vespertina)

    Prima Lettura Is 53,2.3.10-11 Dal libro del profeta Isaia.Il Servo del Signore è cresciuto come un virgulto davanti a lui e come una radice in terra arida. Disprezzato e reietto dagli uomini, uomo dei dolori che ben conosce il patire.Ma al Signore è piaciuto prostrarlo con dolori. Quando offrirà se stesso in espiazione, vedrà una discendenza, vivrà a lungo, si compirà per mezzo suo la volontà del Signore.Dopo il suo intimo tormento vedrà la luce e si sazierà della sua conoscenza; il giusto mio servo giustificherà molti, egli si addosserà la loro iniquità. C: Parola di Dio.A: Rendiamo grazie a Dio. Salmo Responsoriale Sal.32 RIT: Donaci, Signore, il tuo amore:…

  • Omelie

    Omelia di Padre Luigi Lorusso alla Santa Messa del 15 ottobre 2021

    Prima Lettura Rm 4, 1-8 Dalla lettera di san Paolo apostolo ai RomaniFratelli, che diremo di Abramo, nostro progenitore secondo la carne? Che cosa ha ottenuto? Se infatti Abramo è stato giustificato per le opere, ha di che gloriarsi, ma non davanti a Dio.Ora, che cosa dice la Scrittura? Abramo credette a Dio e ciò gli fu accreditato come giustizia.A chi lavora, il salario non viene calcolato come dono, ma come debito; a chi invece non lavora, ma crede in Colui che giustifica l’empio, la sua fede gli viene accreditata come giustizia.Così anche Davide proclama beato l’uomo a cui Dio accredita la giustizia indipendentemente dalle opere:«Beati quelli le cui iniquità…

  • Omelie

    Omelia di Padre Luigi Lorusso alla Santa Messa del 13 ottobre 2021

    Prima Lettura Rm 2, 1-11 Dalla lettera di san Paolo apostolo ai RomaniChiunque tu sia, o uomo che giudichi, non hai alcun motivo di scusa perché, mentre giudichi l’altro, condanni te stesso; tu che giudichi, infatti, fai le medesime cose. Eppure noi sappiamo che il giudizio di Dio contro quelli che commettono tali cose è secondo verità.Tu che giudichi quelli che commettono tali azioni e intanto le fai tu stesso, pensi forse di sfuggire al giudizio di Dio? O disprezzi la ricchezza della sua bontà, della sua clemenza e della sua magnanimità, senza riconoscere che la bontà di Dio ti spinge alla conversione?Tu, però, con il tuo cuore duro e…

  • Omelie

    Omelia di Padre Luigi Lorusso alla Santa Messa del 12 ottobre 2021

    Prima Lettura Rm 1, 16-25 Dalla lettera di san Paolo apostolo ai RomaniFratelli, io non mi vergogno del Vangelo, perché è potenza di Dio per la salvezza di chiunque crede, del Giudeo, prima, come del Greco. In esso infatti si rivela la giustizia di Dio, da fede a fede, come sta scritto: «Il giusto per fede vivrà».Infatti l’ira di Dio si rivela dal cielo contro ogni empietà e ogni ingiustizia di uomini che soffocano la verità nell’ingiustizia, poiché ciò che di Dio si può conoscere è loro manifesto; Dio stesso lo ha manifestato a loro. Infatti le sue perfezioni invisibili, ossia la sua eterna potenza e divinità, vengono contemplate e…

  • Omelie

    Omelia di Padre Luigi Lorusso alla Santa Messa dell’11 ottobre 2021

    Prima Lettura Rm 1, 1-7 Dalla lettera di san Paolo apostolo ai RomaniPaolo, servo di Cristo Gesù, apostolo per chiamata, scelto per annunciare il vangelo di Dio – che egli aveva promesso per mezzo dei suoi profeti nelle sacre Scritture e che riguarda il Figlio suo, nato dal seme di Davide secondo la carne, costituito Figlio di Dio con potenza, secondo lo Spirito di santità, in virtù della risurrezione dei morti, Gesù Cristo nostro Signore; per mezzo di lui abbiamo ricevuto la grazia di essere apostoli, per suscitare l’obbedienza della fede in tutte le genti, a gloria del suo nome, e tra queste siete anche voi, chiamati da Gesù Cristo…

  • Omelie

    Omelia di Padre Luigi Lorusso alla Santa Messa del 6 ottobre 2021

    Prima Lettura Ml 3, 13-4,2 Dal libro del profeta MalachìaDuri sono i vostri discorsi contro di me – dice il Signore – e voi andate dicendo: «Che cosa abbiamo detto contro di te?». Avete affermato: «È inutile servire Dio: che vantaggio abbiamo ricevuto dall’aver osservato i suoi comandamenti o dall’aver camminato in lutto davanti al Signore degli eserciti? Dobbiamo invece proclamare beati i superbi che, pur facendo il male, si moltiplicano e, pur provocando Dio, restano impuniti».Allora parlarono tra loro i timorati di Dio. Il Signore porse l’orecchio e li ascoltò: un libro di memorie fu scritto davanti a lui per coloro che lo temono e che onorano il suo…

  • Omelie

    Omelia di Padre Luigi Lorusso alla Santa Messa del 6 ottobre 2021

    Prima Lettura Gio 4, 1-11 Dal libro del profeta GionaGiona provò grande dispiacere e fu sdegnato. Pregò il Signore: «Signore, non era forse questo che dicevo quand’ero nel mio paese? Per questo motivo mi affrettai a fuggire a Tarsis; perché so che tu sei un Dio misericordioso e pietoso, lento all’ira, di grande amore e che ti ravvedi riguardo al male minacciato. Or dunque, Signore, toglimi la vita, perché meglio è per me morire che vivere!». Ma il Signore gli rispose: «Ti sembra giusto essere sdegnato così?».Giona allora uscì dalla città e sostò a oriente di essa. Si fece lì una capanna e vi si sedette dentro, all’ombra, in attesa…

  • Omelie

    Omelia di Padre Luigi Lorusso alla Santa Messa del 5 ottobre 2021

    Prima Lettura Gio 3, 1-10 Dal libro del profeta GionaIn quei giorni, fu rivolta a Giona una seconda volta questa parola del Signore: «Àlzati, va’ a Nìnive, la grande città, e annuncia loro quanto ti dico». Giona si alzò e andò a Nìnive secondo la parola del Signore.Nìnive era una città molto grande, larga tre giornate di cammino. Giona cominciò a percorrere la città per un giorno di cammino e predicava: «Ancora quaranta giorni e Nìnive sarà distrutta».I cittadini di Nìnive credettero a Dio e bandirono un digiuno, vestirono il sacco, grandi e piccoli. Giunta la notizia fino al re di Nìnive, egli si alzò dal trono, si tolse il…

  • Omelie

    Omelia di Padre Luigi Lorusso alla Santa Messa del 4 ottobre 2021

    Prima Lettura Gal 6, 14-18 Dalla lettera di san Paolo ai GàlatiFratelli, quanto a me non ci sia altro vanto che nella croce del Signore nostro Gesù Cristo, per mezzo della quale il mondo per me è stato crocifisso, come io per il mondo.Non è infatti la circoncisione che conta, né la non circoncisione, ma l’essere nuova creatura. E su quanti seguiranno questa norma sia pace e misericordia, come su tutto l’Israele di Dio.D’ora innanzi nessuno mi procuri fastidi: io porto le stigmate di Gesù sul mio corpo.La grazia del Signore nostro Gesù Cristo sia con il vostro spirito, fratelli. Amen. C: Parola di Dio.A: Rendiamo grazie a Dio. Salmo…

  • Omelie

    Omelia di Padre Luigi Lorusso alla Santa Messa del 30 settembre 2021

    Prima Lettura Gn 2, 18-24 Dal libro della Genesi.Il Signore Dio disse: “Non è bene che l’uomo sia solo: voglio fargli un aiuto che gli corrisponda”.Allora il Signore Dio plasmò dal suolo ogni sorta di animali selvatici e tutti gli uccelli del cielo e li condusse all’uomo, per vedere come li avrebbe chiamati: in qualunque modo l’uomo avesse chiamato ognuno degli esseri viventi, quello doveva essere il suo nome. Così l’uomo impose nomi a tutto il bestiame, a tutti gli uccelli del cielo e a tutti gli animali selvatici, ma per l’uomo non trovò un aiuto che gli corrispondesse.Allora il Signore Dio fece scendere un torpore sull’uomo, che si addormentò;…