• Omelie

    Omelia di Padre Luigi Lorusso alla Santa Messa del 4 ottobre 2021

    Prima Lettura Gal 6, 14-18 Dalla lettera di san Paolo ai GàlatiFratelli, quanto a me non ci sia altro vanto che nella croce del Signore nostro Gesù Cristo, per mezzo della quale il mondo per me è stato crocifisso, come io per il mondo.Non è infatti la circoncisione che conta, né la non circoncisione, ma l’essere nuova creatura. E su quanti seguiranno questa norma sia pace e misericordia, come su tutto l’Israele di Dio.D’ora innanzi nessuno mi procuri fastidi: io porto le stigmate di Gesù sul mio corpo.La grazia del Signore nostro Gesù Cristo sia con il vostro spirito, fratelli. Amen. C: Parola di Dio.A: Rendiamo grazie a Dio. Salmo…

  • Omelie

    Omelia di Padre Luigi Lorusso alla Santa Messa del 30 settembre 2021

    Prima Lettura Gn 2, 18-24 Dal libro della Genesi.Il Signore Dio disse: “Non è bene che l’uomo sia solo: voglio fargli un aiuto che gli corrisponda”.Allora il Signore Dio plasmò dal suolo ogni sorta di animali selvatici e tutti gli uccelli del cielo e li condusse all’uomo, per vedere come li avrebbe chiamati: in qualunque modo l’uomo avesse chiamato ognuno degli esseri viventi, quello doveva essere il suo nome. Così l’uomo impose nomi a tutto il bestiame, a tutti gli uccelli del cielo e a tutti gli animali selvatici, ma per l’uomo non trovò un aiuto che gli corrispondesse.Allora il Signore Dio fece scendere un torpore sull’uomo, che si addormentò;…

  • Omelie

    Omelia di Padre Luigi Lorusso alla Santa Messa del 30 settembre 2021

    Prima Lettura Bar 4, 5-12.27-29 Dal libro del profeta BarucCoraggio, popolo mio, tu, memoria d’Israele!Siete stati venduti alle nazioninon per essere annientati,ma perché avete fatto adirare Diosiete stati consegnati ai nemici.Avete irritato il vostro creatore,sacrificando a dèmoni e non a Dio.Avete dimenticato chi vi ha allevati, il Dio eterno,avete afflitto anche colei che vi ha nutriti, Gerusalemme.Essa ha visto piombare su di voi l’ira divinae ha esclamato: «Ascoltate, città vicine di Sion,Dio mi ha mandato un grande dolore.Ho visto, infatti, la schiavitù in cui l’Eternoha condotto i miei figli e le mie figlie.Io li avevo nutriti con gioiae li ho lasciati andare con pianto e dolore.Nessuno goda di me nel…

  • Omelie

    Omelia di Padre Luigi Lorusso alla Santa Messa del 27 settembre 2021

    Prima Lettura Zc 8, 20-23 Dal libro del profeta ZaccarìaCosì dice il Signore degli eserciti: Anche popoli e abitanti di numerose città si raduneranno e si diranno l’un l’altro: “Su, andiamo a supplicare il Signore, a trovare il Signore degli eserciti. Anch’io voglio venire”. Così popoli numerosi e nazioni potenti verranno a Gerusalemme a cercare il Signore degli eserciti e a supplicare il Signore.Così dice il Signore degli eserciti: In quei giorni, dieci uomini di tutte le lingue delle nazioni afferreranno un Giudeo per il lembo del mantello e gli diranno: “Vogliamo venire con voi, perché abbiamo udito che Dio è con voi”. C: Parola di Dio.A: Rendiamo grazie a…

  • Omelie

    Omelia di Padre Luigi Lorusso alla Santa Messa del 27 settembre 2021

    Prima Lettura Zc 8, 1-8 Dal libro del profeta ZaccarìaLa parola del Signore degli eserciti fu rivolta in questi termini:«Così dice il Signore degli eserciti:Sono molto geloso di Sion,un grande ardore m’infiamma per lei.Così dice il Signore: Tornerò a Sion e dimorerò a Gerusalemme. Gerusalemme sarà chiamata “Città fedele” e il monte del Signore degli eserciti “Monte santo”.Così dice il Signore degli eserciti: Vecchi e vecchie siederanno ancora nelle piazze di Gerusalemme, ognuno con il bastone in mano per la loro longevità. Le piazze della città formicoleranno di fanciulli e di fanciulle, che giocheranno sulle sue piazze.Così dice il Signore degli eserciti: Se questo sembra impossibile agli occhi del resto…

  • Omelie

    Omelia di Padre Luigi Lorusso alla Santa Messa del 25 settembre 2021

    Prima Lettura Nm 11, 25-29 Dal libro dei Numeri.In quei giorni, il Signore scese nella nube e parlò a Mosè: tolse parte dello spirito che era su di lui e lo pose sopra i settanta uomini anziani; quando lo spirito si fu posato su di loro, quelli profetizzarono, ma non lo fecero più in seguito.Ma erano rimasti due uomini nell’accampamento, uno chiamato Eldad e l’altro Medad. E lo spirito si posò su di loro; erano fra gli iscritti, ma non erano usciti per andare alla tenda. Si misero a profetizzare nell’accampamento.Un giovane corse ad annunciarlo a Mosè e disse: “Eldad e Medad profetizzano nell’accampamento”. Giosuè, figlio di Nun, servitore di…

  • Omelie

    Omelia di Padre Luigi Lorusso alla Santa Messa del 25 settembre 2021

    Prima Lettura Zc 2, 5-9.14-15 Dal libro del profeta ZaccarìaAlzai gli occhi, ed ecco un uomo con una fune in mano per misurare. Gli domandai: «Dove vai?». Ed egli: «Vado a misurare Gerusalemme per vedere qual è la sua larghezza e qual è la sua lunghezza».Allora l’angelo che parlava con me uscì e incontrò un altro angelo, che gli disse: «Corri, va’ a parlare a quel giovane e digli: “Gerusalemme sarà priva di mura, per la moltitudine di uomini e di animali che dovrà accogliere. Io stesso – oracolo del Signore – le farò da muro di fuoco all’intorno e sarò una gloria in mezzo ad essa”.Rallégrati, esulta, figlia di…

  • Omelie

    Omelia di Padre Luigi Lorusso alla Santa Messa del 24 settembre 2021

    Prima Lettura Ag 2, 1-10 Dal libro del profeta AggèoL’anno secondo del re Dario, il ventuno del settimo mese, per mezzo del profeta Aggèo fu rivolta questa parola del Signore:«Su, parla a Zorobabele, figlio di Sealtièl, governatore della Giudea, a Giosuè, figlio di Iosadàk, sommo sacerdote, e a tutto il resto del popolo, e chiedi: Chi rimane ancora tra voi che abbia visto questa casa nel suo primitivo splendore? Ma ora in quali condizioni voi la vedete? In confronto a quella, non è forse ridotta a un nulla ai vostri occhi?Ora, coraggio, Zorobabele – oracolo del Signore –, coraggio, Giosuè, figlio di Iosadàk, sommo sacerdote; coraggio, popolo tutto del paese…

  • Omelie

    Omelia di Padre Luigi Lorusso alla Santa Messa del 21 settembre 2021

    Dalle lettere di san Pio da Pietrelcina, sacerdote(Edizione 1994: II, 87-90, n. 8).Pietre dell’eterno edificio     Con ripetuti colpi di salutare scalpello e con diligente ripulitura l’Artista divino vuole preparare le pietre con le quali costruire l’edificio eterno. Così canta la nostra tenerissima madre, la santa Chiesa Cattolica, nell’inno dell’ufficio della dedicazione della chiesa. E così è veramente.    Molto giustamente si può affermare che ogni anima destinata alla gloria eterna è costituita per innalzare l’edificio eterno. Un muratore che vuole edificare una casa innanzi tutto deve ben ripulire le pietre che vuole usare per la costruzione. Cosa che ottiene a colpi di martello e scalpello. Allo stesso modo si comporta il Padre…

  • Omelie

    Omelia di Padre Luigi Lorusso alla Santa Messa del 21 settembre 2021

    Prima Lettura Esd 9, 5-9 Dal libro di EsdraIo, Esdra, all’offerta della sera mi alzai dal mio stato di prostrazione e, con il vestito e il mantello laceri, caddi in ginocchio e stesi le mani al Signore, mio Dio, e dissi:«Mio Dio, sono confuso, ho vergogna di alzare la faccia verso di te, mio Dio, poiché le nostre iniquità si sono moltiplicate fin sopra la nostra testa; la nostra colpa è grande fino al cielo. Dai giorni dei nostri padri fino ad oggi noi siamo stati molto colpevoli, e per le nostre colpe noi, i nostri re, i nostri sacerdoti siamo stati messi in potere di re stranieri, in preda…