• Omelie

    Omelia di Padre Luigi Lorusso alla Santa Messa del 26 novembre 2022

    Prima Lettura Ap 20, 1-4.11 – 21,2 Dal libro dell’Apocalisse di san Giovanni apostoloIo, Giovanni, vidi un angelo che scendeva dal cielo con in mano la chiave dell’Abisso e una grande catena. Afferrò il drago, il serpente antico, che è diavolo e il Satana, e lo incatenò per mille anni; lo gettò nell’Abisso, lo rinchiuse e pose il sigillo sopra di lui, perché non seducesse più le nazioni, fino al compimento dei mille anni, dopo i quali deve essere lasciato libero per un po’ di tempo.Poi vidi alcuni troni – a quelli che vi sedettero fu dato il potere di giudicare – e le anime dei decapitati a causa della…

  • Omelie

    Omelia di Padre Luigi Lorusso alla Santa Messa del 24 novembre 2022

    Prima Lettura Ap 18, 1-2. 21-23; 19, 1-3. 9 Dal libro dell’Apocalisse di san Giovanni apostolo.Io, Giovanni, vidi un altro angelo discendere dal cielo con grande potere, e la terra fu illuminata dal suo splendore.Gridò a gran voce:«È caduta, è caduta Babilonia la grande,ed è diventata covo di demòni,rifugio di ogni spirito impuro,rifugio di ogni uccello impuroe rifugio di ogni bestia impura e orrenda».Un angelo possente prese allora una pietra, grande come una màcina, e la gettò nel mare esclamando:«Con questa violenza sarà distruttaBabilonia, la grande città,e nessuno più la troverà.Il suono dei musicisti,dei suonatori di cetra, di flauto e di tromba,non si udrà più in te;ogni artigiano di qualsiasi…

  • Omelie

    Omelia di Padre Luigi Lorusso alla Santa Messa del 20 novembre 2022

    Prima Lettura 2 Sam 5, 1-3 Dal secondo libro di Samuele.In quei giorni, vennero tutte le tribù d’Israele da Davide a Ebron, e gli dissero: «Ecco noi siamo tue ossa e tua carne. Già prima, quando regnava Saul su di noi, tu conducevi e riconducevi Israele. Il Signore ti ha detto: “Tu pascerai il mio popolo Israele, tu sarai capo d’Israele”».Vennero dunque tutti gli anziani d’Israele dal re a Ebron, il re Davide concluse con loro un’alleanza a Ebron davanti al Signore ed essi unsero Davide re d’Israele. C: Parola di Dio.A: Rendiamo grazie a Dio. Salmo Responsoriale Sal 121 RIT: Andremo con gioia alla casa del Signore. Quale gioia,…

  • Omelie

    Omelia di Padre Luigi Lorusso alla Santa Messa del 18 novembre 2022

    Prima Lettura Ap 10, 8-11 Dal libro dell’Apocalisse di san Giovanni apostolo.Io, Giovanni, udii una voce dal cielo che diceva: «Va’, prendi il libro aperto dalla mano dell’angelo che sta in piedi sul mare e sulla terra».Allora mi avvicinai all’angelo e lo pregai di darmi il piccolo libro. Ed egli mi disse: «Prendilo e divoralo; ti riempirà di amarezza le viscere, ma in bocca ti sarà dolce come il miele».Presi quel piccolo libro dalla mano dell’angelo e lo divorai; in bocca lo sentii dolce come il miele, ma come l’ebbi inghiottito ne sentii nelle viscere tutta l’amarezza. Allora mi fu detto: «Devi profetizzare ancora su molti popoli, nazioni, lingue e…

  • Omelie

    Omelia di Padre Luigi Lorusso alla Santa Messa del 17 novembre 2022

    Prima Lettura Ap 5, 1-10 Dal libro dell’Apocalisse di san Giovanni apostolo.Io, Giovanni, vidi nella mano destra di Colui che sedeva sul trono, un libro scritto sul lato interno e su quello esterno, sigillato con sette sigilli.Vidi un angelo forte che proclamava a gran voce: «Chi è degno di aprire il libro e scioglierne i sigilli?». Ma nessuno né in cielo, né in terra, né sotto terra, era in grado di aprire il libro e di guardarlo. Io piangevo molto, perché non fu trovato nessuno degno di aprire il libro e di guardarlo. Uno degli anziani mi disse: «Non piangere; ha vinto il leone della tribù di Giuda, il Germoglio…

  • Omelie

    Omelia di Padre Luigi Lorusso alla Santa Messa del 17 novembre 2022

    Prima Lettura Ap 4, 1-11 Dal libro dell’Apocalisse di san Giovanni apostolo.Io, Giovanni, vidi: ecco, una porta era aperta nel cielo. La voce, che prima avevo udito parlarmi come una tromba, diceva: «Sali quassù, ti mostrerò le cose che devono accadere in seguito». Subito fui preso dallo Spirito.Ed ecco, c’era un trono nel cielo, e sul trono Uno stava seduto. Colui che stava seduto era simile nell’aspetto a diaspro e cornalina. Un arcobaleno simile nell’aspetto a smeraldo avvolgeva il trono. Attorno al trono c’erano ventiquattro seggi e sui seggi stavano seduti ventiquattro anziani avvolti in candide vesti con corone d’oro sul capo. Dal trono uscivano lampi, voci e tuoni; ardevano…

  • Omelie

    Omelia di Padre Luigi Lorusso alla Santa Messa del 16 novembre 2022

    Prima Lettura Ap 4, 1-11 Dal libro dell’Apocalisse di san Giovanni apostolo.Io, Giovanni, vidi: ecco, una porta era aperta nel cielo. La voce, che prima avevo udito parlarmi come una tromba, diceva: «Sali quassù, ti mostrerò le cose che devono accadere in seguito». Subito fui preso dallo Spirito.Ed ecco, c’era un trono nel cielo, e sul trono Uno stava seduto. Colui che stava seduto era simile nell’aspetto a diaspro e cornalina. Un arcobaleno simile nell’aspetto a smeraldo avvolgeva il trono. Attorno al trono c’erano ventiquattro seggi e sui seggi stavano seduti ventiquattro anziani avvolti in candide vesti con corone d’oro sul capo. Dal trono uscivano lampi, voci e tuoni; ardevano…

  • Omelie

    Omelia di Padre Luigi Lorusso alla Santa Messa del 15 novembre 2022

    Prima Lettura Ap 3, 1-6. 14-22 Dal libro dell’Apocalisse di san Giovanni apostolo.Io Giovanni, udii il Signore che mi diceva:«All’angelo della Chiesa che è a Sardi scrivi:“Così parla Colui che possiede i sette spiriti di Dio e le sette stelle. Conosco le tue opere; ti si crede vivo, e sei morto. Sii vigilante, rinvigorisci ciò che rimane e sta per morire, perché non ho trovato perfette le tue opere davanti al mio Dio. Ricorda dunque come hai ricevuto e ascoltato la Parola, custodiscila e convèrtiti perché, se non sarai vigilante, verrò come un ladro, senza che tu sappia a che ora io verrò da te. Tuttavia a Sardi vi sono…

  • Omelie

    Omelia di Padre Luigi Lorusso alla Santa Messa del 14 novembre 2022

    Prima Lettura Ap 1, 1-4; 2, 1-5 Dal libro dell’Apocalisse di san Giovanni apostolo.Rivelazione di Gesù Cristo, al quale Dio la consegnò per mostrare ai suoi servi le cose che dovranno accadere tra breve. Ed egli la manifestò, inviandola per mezzo del suo angelo al suo servo Giovanni, il quale attesta la parola di Dio e la testimonianza di Gesù Cristo, riferendo ciò che ha visto. Beato chi legge e beati coloro che ascoltano le parole di questa profezia e custodiscono le cose che vi sono scritte: il tempo infatti è vicino.Giovanni, alle sette Chiese che sono in Asia: grazia a voi e pace da Colui che è, che era…