• Omelie

    Omelia di Padre Luigi Lorusso alla Santa Messa del 4 ottobre 2022

    Prima Lettura Gal 3, 1-5 Dalla lettera di san Paolo apostolo ai Gàlati.O stolti Gàlati, chi vi ha incantati? Proprio voi, agli occhi dei quali fu rappresentato al vivo Gesù Cristo crocifisso!Questo solo vorrei sapere da voi: è per le opere della Legge che avete ricevuto lo Spirito o per aver ascoltato la parola della fede? Siete così privi d’intelligenza che, dopo aver cominciato nel segno dello Spirito, ora volete finire nel segno della carne? Avete tanto sofferto invano? Se almeno fosse invano!Colui dunque che vi concede lo Spirito e opera portenti in mezzo a voi, lo fa grazie alle opere della Legge o perché avete ascoltato la parola della…

  • Omelie

    Omelia di Padre Luigi Lorusso alla Santa Messa del 4 ottobre 2022

    Prima Lettura Gal 6, 14-18 Dalla lettera di san Paolo ai GàlatiFratelli, quanto a me non ci sia altro vanto che nella croce del Signore nostro Gesù Cristo, per mezzo della quale il mondo per me è stato crocifisso, come io per il mondo.Non è infatti la circoncisione che conta, né la non circoncisione, ma l’essere nuova creatura. E su quanti seguiranno questa norma sia pace e misericordia, come su tutto l’Israele di Dio.D’ora innanzi nessuno mi procuri fastidi: io porto le stigmate di Gesù sul mio corpo.La grazia del Signore nostro Gesù Cristo sia con il vostro spirito, fratelli. Amen. C: Parola di Dio.A: Rendiamo grazie a Dio. Salmo…

  • Omelie

    Omelia di Padre Luigi Lorusso alla Santa Messa del 2 ottobre 2022

    Prima Lettura Ab 1,2-3; 2, 2-4 Dal libro del profeta Abacuc.Fino a quando, Signore, implorerò aiutoe non ascolti,a te alzerò il grido: “Violenza!”e non salvi?Perché mi fai vedere l’iniquitàe resti spettatore dell’oppressione?Ho davanti a me rapina e violenzae ci sono liti e si muovono contese.Il Signore rispose e mi disse:“Scrivi la visionee incidila bene sulle tavolette,perché la si legga speditamente.È una visione che attesta un termine,parla di una scadenza e non mentisce;se indugia, attendila,perché certo verrà e non tarderà.Ecco, soccombe colui che non ha l’animo retto,mentre il giusto vivrà per la sua fede”. C: Parola di Dio.A: Rendiamo grazie a Dio. Salmo Responsoriale Sal 94 RIT: Ascoltate oggi la voce…

  • Messaggi del 25

    La veggente Marija Pavlovic Lunetti in diretta con P. Livio a Radio Maria per il messaggio del 25 settembre 2022

    “Cari figli! Pregate perché lo Spirito Santo vi illumini affinché siate gioiosi cercatori di Dio e testimoni di un amore senza limiti. Io sono con voi, figlioli, e vi invito tutti di nuovo: incoraggiatevi e testimoniate le opere buone che Dio fa in voi e attraverso di voi. Siate gioiosi in Dio. Fate del bene al prossimo per stare bene sulla terra e pregate per la pace che è minacciata perché satana vuole la guerra e l’inquietudine. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.” P. Livio: Mi sembra un messaggio molto confortante! Marija: Sì. Il messaggio è bellissimo perché ogni volta la Madonna ha da dire qualcosa di più. Oggi…

  • Omelie

    Omelia di Padre Luigi Lorusso alla Santa Messa del 28 settembre 2022

    Prima Lettura Gb 9, 1-12.14-16 Dal libro di GiobbeGiobbe rispose ai suoi amici e prese a dire:«In verità io so che è così:e come può un uomo aver ragione dinanzi a Dio?Se uno volesse disputare con lui,non sarebbe in grado di rispondere una volta su mille.Egli è saggio di mente, potente di forza:chi si è opposto a lui ed è rimasto salvo?Egli sposta le montagne ed esse non lo sanno,nella sua ira egli le sconvolge.Scuote la terra dal suo postoe le sue colonne tremano.Comanda al sole ed esso non sorgee mette sotto sigillo le stelle.Lui solo dispiega i cielie cammina sulle onde del mare.Crea l’Orsa e l’Orione,le Plèiadi e le…

  • Omelie liturgiche

    Omelie liturgiche (158)

    Omelia: « Lazzaro e il ricco epulone » Omelia di don Renzo Lavatori nel Centro Pastorale S. Giovanna Beretta Molla nella XXVI Dom del T.O. – Roma, 25/9/2022 Dal Vangelo secondo Luca In quel tempo, Gesù disse ai farisei:«C’era un uomo ricco, che indossava vestiti di porpora e di lino finissimo, e ogni giorno si dava a lauti banchetti. Un povero, di nome Lazzaro, stava alla sua porta, coperto di piaghe, bramoso di sfamarsi con quello che cadeva dalla tavola del ricco; ma erano i cani che venivano a leccare le sue piaghe.Un giorno il povero morì e fu portato dagli angeli accanto ad Abramo. Morì anche il ricco e…

  • Omelie liturgiche

    Omelie liturgiche (157)

    Omelia: « Non si può servire due padroni » Omelia di don Renzo Lavatori nel Santuario Casa Natale di S. Maria Goretti nella XXV Dom del T.O. a Corinaldo il 18/9/2022 Dal Vangelo secondo Luca In quel tempo, Gesù diceva ai discepoli:«Un uomo ricco aveva un amministratore, e questi fu accusato dinanzi a lui di sperperare i suoi averi. Lo chiamò e gli disse: “Che cosa sento dire di te? Rendi conto della tua amministrazione, perché non potrai più amministrare”.L’amministratore disse tra sé: “Che cosa farò, ora che il mio padrone mi toglie l’amministrazione? Zappare, non ne ho la forza; mendicare, mi vergogno. So io che cosa farò perché, quando…

  • Omelie

    Omelia di Padre Luigi Lorusso alla Santa Messa del 26 settembre 2022

    Prima LetturaGb 1, 6-22Dal libro di Giobbe.Un giorno, i figli di Dio andarono a presentarsi al Signore e anche Satana andò in mezzo a loro. Il Signore chiese a Satana: «Da dove vieni?». Satana rispose al Signore: «Dalla terra, che ho percorso in lungo e in largo». Il Signore disse a Satana: «Hai posto attenzione al mio servo Giobbe? Nessuno è come lui sulla terra: uomo integro e retto, timorato di Dio e lontano dal male». Satana rispose al Signore: «Forse che Giobbe teme Dio per nulla? Non sei forse tu che hai messo una siepe intorno a lui e alla sua casa e a tutto quello che è suo?…

  • Omelie liturgiche

    Omelie liturgiche (156)

    Omelia: « Il cuore del Padre » Omelia di don Renzo Lavatori nel Santuario Casa Natale di S. Maria Goretti a Corinaldo, l’11 settembre 2022 Dal Vangelo secondo Luca In quel tempo, si avvicinavano a Gesù tutti i pubblicani e i peccatori per ascoltarlo. I farisei e gli scribi mormoravano dicendo: «Costui accoglie i peccatori e mangia con loro».Ed egli disse loro questa parabola: «Chi di voi, se ha cento pecore e ne perde una, non lascia le novantanove nel deserto e va in cerca di quella perduta, finché non la trova? Quando l’ha trovata, pieno di gioia se la carica sulle spalle, va a casa, chiama gli amici e…