• Omelie

    Omelia di Padre Luigi Lorusso alla Santa Messa del 21 settembre 2021

    Dalle lettere di san Pio da Pietrelcina, sacerdote(Edizione 1994: II, 87-90, n. 8).Pietre dell’eterno edificio     Con ripetuti colpi di salutare scalpello e con diligente ripulitura l’Artista divino vuole preparare le pietre con le quali costruire l’edificio eterno. Così canta la nostra tenerissima madre, la santa Chiesa Cattolica, nell’inno dell’ufficio della dedicazione della chiesa. E così è veramente.    Molto giustamente si può affermare che ogni anima destinata alla gloria eterna è costituita per innalzare l’edificio eterno. Un muratore che vuole edificare una casa innanzi tutto deve ben ripulire le pietre che vuole usare per la costruzione. Cosa che ottiene a colpi di martello e scalpello. Allo stesso modo si comporta il Padre…

  • Omelie

    Omelia di Padre Luigi Lorusso alla Santa Messa del 21 settembre 2021

    Prima Lettura Esd 9, 5-9 Dal libro di EsdraIo, Esdra, all’offerta della sera mi alzai dal mio stato di prostrazione e, con il vestito e il mantello laceri, caddi in ginocchio e stesi le mani al Signore, mio Dio, e dissi:«Mio Dio, sono confuso, ho vergogna di alzare la faccia verso di te, mio Dio, poiché le nostre iniquità si sono moltiplicate fin sopra la nostra testa; la nostra colpa è grande fino al cielo. Dai giorni dei nostri padri fino ad oggi noi siamo stati molto colpevoli, e per le nostre colpe noi, i nostri re, i nostri sacerdoti siamo stati messi in potere di re stranieri, in preda…

  • Il senso dell’esistenza umana alla luce della divina sapienza

    Il senso dell’esistenza umana alla luce della divina sapienza (11)

    Catechesi: « La vita beata e mortale dell’uomo giusto » « Il senso dell’esistenza umana alla luce della divina sapienza » :« La vita beata e mortale dell’uomo giusto » (Sap 3, 4-6) 10a Catechesi di don Renzo Lavatori a Radio Maria I. LA SAPIENZA E IL DESTINO UMANO Capitolo 3 – Confronto tra la sorte dei giusti e quella degli empi [4]Anche se agli occhi degli uomini subiscono castighi,la loro speranza è piena di immortalità.[5]Per una breve pena riceveranno grandi benefici,perché Dio li ha provatie li ha trovati degni di sé:[6]li ha saggiati come oro nel crogiuoloe li ha graditi come un olocausto. Fonte: registrazione di RADIO MARIA (Visitata…

  • Video-Letture Ango Teologico

    Video-lettura (6): Messaggio a Mirjana del 2/3/2015 – Conoscere l’amore materno di Maria

    La terza puntata della rubrica “Contemplando Maria” condotta da Rita Sberna in collaborazione con don Renzo Lavatori sul canale YouTube “Cristiani today” (22 settembre 2021) Conoscere l’amore materno di Maria Messaggio a Mirjana del 2 marzo 2015“Cari figli, voi siete la mia forza. Voi, apostoli miei, che, con il vostro amore, l’umiltà ed il silenzio della preghiera, fate in modo che mio Figlio venga conosciuto. Voi vivete in me. Voi portate me nel vostro cuore. Voi sapete di avere una Madre che vi ama e che è venuta a portare amore. Vi guardo nel Padre Celeste, guardo i vostri pensieri, i vostri dolori, le vostre sofferenze e le porto a…

  • Omelie

    Omelia di Padre Luigi Lorusso alla Santa Messa del 21 settembre 2021

    Prima Lettura Ef 4,1-7.11-13 Dalla lettera di san Paolo apostolo agli Efesìni.Fratelli, io, prigioniero a motivo del Signore, vi esorto: comportatevi in maniera degna della chiamata che avete ricevuto, con ogni umiltà, dolcezza e magnanimità, sopportandovi a vicenda nell’amore, avendo a cuore di conservare l’unità dello spirito per mezzo del vincolo della pace.Un solo corpo e un solo spirito, come una sola è la speranza alla quale siete stati chiamati, quella della vostra vocazione; un solo Signore, una sola fede, un solo battesimo. Un solo Dio e Padre di tutti, che è al di sopra di tutti, opera per mezzo di tutti ed è presente in tutti.A ciascuno di noi,…

  • Omelie liturgiche

    Omelie liturgiche (113)

    Omelia: « Se uno vuole essere il primo, sia il servitore di tutti » Omelia di Don Renzo Lavatori nella XXV Dom del T.Oalla Stacciolail 19/9/2021 Dal Vangelo secondo Marco In quel tempo, Gesù e i suoi discepoli attraversavano la Galilea, ma egli non voleva che alcuno lo sapesse. Insegnava infatti ai suoi discepoli e diceva loro: «Il Figlio dell’uomo viene consegnato nelle mani degli uomini e lo uccideranno; ma, una volta ucciso, dopo tre giorni risorgerà». Essi però non capivano queste parole e avevano timore di interrogarlo.Giunsero a Cafàrnao. Quando fu in casa, chiese loro: «Di che cosa stavate discutendo per la strada?». Ed essi tacevano. Per la strada…

  • Omelie

    Omelia di Padre Luigi Lorusso alla Santa Messa del 20 settembre 2021

    Prima Lettura Esd 1, 1-6 Dal libro di EsdraNell’anno primo di Ciro, re di Persia, perché si adempisse la parola che il Signore aveva detto per bocca di Geremìa, il Signore suscitò lo spirito di Ciro, re di Persia, che fece proclamare per tutto il suo regno, anche per iscritto: «Così dice Ciro, re di Persia: “Il Signore, Dio del cielo, mi ha concesso tutti i regni della terra. Egli mi ha incaricato di costruirgli un tempio a Gerusalemme, che è in Giuda. Chiunque di voi appartiene al suo popolo, il suo Dio sia con lui e salga a Gerusalemme, che è in Giuda, e costruisca il tempio del Signore,…

  • Omelie

    Omelia di Padre Luigi Lorusso alla Santa Messa del 19 settembre 2021

    Prima Lettura Sap 2, 12.17-20 Dal libro della Sapienza.Dissero gli empi: “Tendiamo insidie al giusto, che per noi è d’incomodo e si oppone alle nostre azioni; ci rimprovera le colpe contro la legge e ci rinfaccia le trasgressioni contro l’educazione ricevuta. Vediamo se le sue parole sono vere, consideriamo ciò che gli accadrà alla fine.Se infatti il giusto è figlio di Dio, egli verrà in suo aiuto e lo libererà dalle mani dei suoi avversari. Mettiamolo alla prova con violenze e tormenti, per conoscere la sua mitezza e saggiare il suo spirito di sopportazione. Condanniamolo a una morte infamante,perché, secondo le sue parole, il soccorso gli verrà”. C: Parola di…

  • Omelie

    Omelia di Padre Luigi Lorusso alla Santa Messa del 17 settembre 2021

    Prima Lettura 1 Tm 6, 13-16 Dalla prima lettera di san Paolo apostolo a TimòteoFiglio mio, davanti a Dio, che dà vita a tutte le cose, e a Gesù Cristo, che ha dato la sua bella testimonianza davanti a Ponzio Pilato, ti ordino di conservare senza macchia e in modo irreprensibile il comandamento, fino alla manifestazione del Signore nostro Gesù Cristo,che al tempo stabilito sarà a noi mostrata da Dio,il beato e unico Sovrano,il Re dei re e Signore dei signori,il solo che possiede l’immortalitàe abita una luce inaccessibile:nessuno fra gli uomini lo ha mai visto né può vederlo.A lui onore e potenza per sempre. Amen. C: Parola di Dio.A:…